Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/I-dati-di-Cina-e-Germania-frenano-le-borse-europee-19f16fb2-b39d-4ef7-9a86-4dd7caba165c.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

I dati di Cina e Germania frenano le borse europee

Condividi
di Marzio Quaglino L’entusiasmo per il rinvio dei dazi statunitensi nei confronti dei prodotti cinesi è durato poco. Le borse europee aprono deboli. La produzione industriale cinese pur cresciuta del 4,8% in anno mostra il dato peggiore da oltre un decennio. Il prodotto interno lordo della Germania, locomotiva d’Europa, scende dello 0,1% nel secondo trimestre con una crescita annuale appena dello 0,4%. In questo contesto, Milano cede lo 0,51%.  Giù anche Londra (-0,04%), Francoforte (-0,30) e Parigi (-0,33%). Sul mercato dei titoli di Stato, continua la discesa del Bund tedesco, segnale di nervosismo dei mercati. Lo spread comunque rimane sui valori di ieri a 223 punti base con il rendimento del Btp decennale all’1,60%. Tra le valute, l’Euro resta sul Dollaro sotto quota 1,12.
Condividi