Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Il-capo-del-Pentagono-Iran-sta-rispettando-accordo-sul-nucleare-08f2ec0a-3ce0-4f86-a1e6-9c060b6e671c.html | rainews/live/ | true
MONDO

Il segretario alla Difesa parla al Congresso Usa

Il capo del Pentagono: l'Iran sta rispettando l'accordo sul nucleare

Donald Trump intende "certificare" il 15 ottobre il rispetto o meno dell'intesa - da lui più volte criticata duramente - da parte di Teheran

Condividi
Il capo del Pentagono James Mattis pensa che l'Iran fondamentalmente rispetti l'accordo sul nucleare. "Credo che loro lo stiamo rispettando", ha detto durante un'audizione al Congresso.

"Ci sono alcune aree in cui loro non sono stati rispettosi temporaneamente, ma nel complesso la nostra comunità di intelligence crede che abbiano rispettato l'accordo e anche l'Aiea (l'Agenzia internazionale per l'energia atomica) dice questo". "Se possiamo confermare che l'Iran rispetta l'accordo, se possiamo determinare che ciò è nel nostro interesse, allora certamente dobbiamo mantenerlo", ha dichiarato Mattis.

Donald Trump ha detto di voler "certificare" il 15 ottobre il rispetto o meno dell'intesa da parte dell'Iran.

Una mossa un po' a sorpresa, quella di Mattis, dopo le esternazioni di Trump all'assemblea generale dell'Onu, dove aveva definito l'accordo "un imbarazzo" per gli Usa e aveva lasciato intendere un suo orientamento negativo: "Ho preso la decisione", aveva ammonito, senza anticipare nulla ma suscitando le ire di Teheran e le preoccupazioni degli altri firmatari dell'intesa.   

Se Trump dovesse decidere diversamente, il Congresso, dominato dai repubblicani, in gran parte ostili all'accordo, avrebbe 60 giorni per decidere se imporre nuovamente le sanzioni cancellate in base all'intesa, di fatto affossandola. Ma sancirebbe una spaccatura con una parte della sua amministrazione, dove il segretario di stato Rex Tillerson e Mattis sono favorevoli ad evitare lo 'strappo'.
Condividi