MONDO

Washington

Trump nomina il genero Kushner consigliere. Intanto il capo della Cia lo attacca

Brennan accusa il presidente eletto di ignorare la comunità dell'intelligence. La nomina di Kushner violerebbe la norma anti-nepotismo che però, secondo il suo avvocato, non si applica alla Casa Bianca. Nessun incarico per la figlia di Trump, Ivanka

John Brennan
Condividi
Il numero uno della Cia, John Brennan, ha attaccato Donald Trump accusandolo di ignorare la comunità dell'intelligence mettendo il Paese "in grande rischio e pericolo". "La nuova amministrazione deve prendere atto che questo è un mondo pieno di sfide e pericoloso e l'intelligence può aiutare a tenere il Paese sicuro e a proteggere gli interessi legati alla sicurezza nazionale".

Trump nomina il genero a consigliere senior della Casa Bianca
Intanto, Trump ha nominato il marito di sua figlia Ivanka, Jared Kushner, come consigliere senior alla Casa Bianca. La conferma è arrivata direttamente dal team di transizione del presidente eletto. Crescono così le preoccupazioni per i possibili conflitti di interessi dei membri della futura amministrazione Trump. Kushner è un immobiliarista e ha diversi affari in corso, tra i quali uno ancora in fase di definizione in Cina. Il New York Times sottolinea poi come la scelta di nominare il genero potrebbe violare la anti-nepotism law del 1967, secondo cui qualsiasi rappresentante eletto americano non può nominare o dare lavoro a un parente. 

'Norma anti-nepotismo non vale per Casa Bianca' 
Ma l'avvocato di Kushner fa sapere che la nomina di Jared come consigliere senior alla Casa
Bianca si basa sul parere legale che la norma anti-nepotismo non si applichi alla Casa Bianca. 

'Nessun incarico a Ivanka' 
Invece Ivanka Trump, figlia del presidente e moglie del futuro consigliere presidenziale Jared
Kushner, non avrà incarichi alla Casa Bianca e si concentrerà sulla sistemazione dei figli a scuola: lo rende noto una fonte del transition team.
 
Condividi