TECH

Viterbo

Il futuro è cupo, ma ci salverà il talento: ecco Medioera, festival del digitale e dell’innovazione

Ottava edizione

Condividi
Anche quest'anno per l'ottava volta Viterbo ospiterà il festival della cultura digitale e dell’innovazione, Medioera, dal 23 al 26 marzo 2017, uno tra i più importanti eventi del settore in Italia, con ospiti di livello internazionale e centinaia di visitatori. Il filo conduttore dell’edizione 2017 sarà il talento, che offrirà squarci di luce in un futuro tecnologico carico di nubi fosche. Ma si parlerà anche di gastronomia, meteorologia, finanza fino al al racconto del territorio.

Tra gli ospiti Vittorio Zambardino che per La Repubblica curava il blog Scene Digitali  e che parlerà della morte del giornalismo; Arturo Di Corinto si occuperà di hacker; Roberto Genovesi sullo storytelling crossmediale; e Mario Morcellini, Commissario dell’Agcom-Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, che stavolta racconta come "guardare" la radio. 

Le cifre delle quattro giornate: 61 ospiti, 14 startup, 154 instagramers, 25 dibattiti, 12 workshop, 1 Webinar, 1 Cena Social, 1 Colazione Digitale, 11 enti ed organizzazioni sostenitrici, 24 aziende sponsor, 6 partner.

Verrà poi consegnato il Premio Fantappiè, riconoscimento dedicato allo scienziato viterbese tra i più famosi matematici italiani. Fra gli appuntamenti del festival spicca Lego Serious Play, una metodologia di facilitazione pensata per aiutare i gruppi a condividere idee, conoscenze, obiettivi grazie ai mattoncini più famosi del mondo: i Lego, appunto.
 
Condividi