ITALIA

Maltempo

In arrivo vento e pioggia, attesa per il calo dello smog a nord. Torino è ancora sopra soglia limite

Condividi
Una perturbazione riporta la pioggia su molte regioni dopo una lunga assenza. Il mese di ottobre infatti è stato eccezionalmente siccitoso a causa della persistenza di un'alta pressione che ha anche favorito l’accumulo degli inquinanti. Precipitazioni, anche temporalesche, soprattutto nel Nord-Est, l’Emilia Romagna e le regioni tirreniche. 

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d'intesa con le Regioni coinvolte - alle quali spetta l'attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati - ha emesso già ieri un avviso di condizioni meteorologiche avverse.

Smog: vento di foehn su Torino, attese decisioni su blocchi 
Il vento di foehn annunciato dalle previsioni meteo inizia a spazzare Torino, dove è tornato il sole dopo due giorni di cielo grigio. E proprio il vento potrebbe contribuire al calo delle pm10 che, dopo essere schizzate fino a 114 mcg/mc, sono tornate a scendere ieri, primo giorno di stop anche per i diesel Euro 5. L'amministrazione comunale sta monitorando la situazione e, dati alla mano, in serata deciderà se proseguire o meno con i blocchi.

Smog: Lombardia, meteo favorevole a dispersione inquinanti
Un po' di tregua dal Pm10 oggi e domani, con condizioni meteo che vanno da favorevoli a molto favorevoli alla dispersione degli inquinanti, ma poi da martedì - prevede Arpa Lombardia - il tempo soleggiato e stabile porterà di nuovo in Lombardia a condizioni da neutre a debolmente favorevoli all'accumulo, che mercoledì diventeranno molto favorevoli all' accumulo. Oggi, intanto, il rapido transito di una perturbazione nordatlantica e il rinforzo dei venti porterà dal pomeriggio a condizioni favorevoli alla dispersione. Domani i venti da moderati a localmente forti aumenteranno le condizioni da favorevoli a molto favorevoli alla dispersione, in particolare sui settori occidentali. (
 
Condividi