Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Inflazione-Istat-accelera-a-marzo-32b4d0e4-d6ce-42bb-a959-0f509ce32f01.html | rainews/media/ | (none)
ECONOMIA

Istat

Inflazione accelera a marzo a +0,9%, su mese +0,4%

Condividi
A marzo 2018, secondo le stime preliminari, l'indice dei prezzi al consumo (Nic), aumenta dello 0,4% su base mensile e dello 0,9% su base annua (da +0,5% di febbraio). Lo rileva l'Istat spiegando che la ripresa dell'inflazione si deve a diverse componenti. La più rilevante è l'inversione dei prezzi degli alimentari, trainata dal rialzo dei lavorati (+2,5%, da +1,3% di febbraio) e favorita dall'ampia riduzione della flessione dei freschi (-0,4% da -3,2%). Salgono prezzi tabacchi (+2,2% da +0,3%) e trasporti (+2,5% da +1,9%).

Istat, a marzo prezzi carrello spesa +1,1%
A marzo cambiamento netto per iprezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona - ossia quelli che compongono il carrello della spesa -che aumentano dello 0,8% su base mensile e dell'1,1% su base annua invertendo la tendenza da -0,6% di febbraio. Lo rileva l'Istat aggiungendo che anche i prezzi dei prodotti ad alta frequenza di acquisto salgono dello 0,4% sul mese e dell'1,1% sull'anno (in accelerazione da +0,3% del mese precedente)

Inflazione:Istat, indice Ipca marzo +2,5%, saldi finiti
A marzo 2018, l'indice armonizzato dei prezzi al consumo (Ipca) aumenta del 2,5% su base mensile e dell'1,1% su base annua (da +0,5% di febbraio). Lo rileva l'Istat, nelle stime preliminari, spiegando che il marcato rialzo congiunturale è in larga parte dovuto alla fine dei saldi invernali di abbigliamento e calzature. Sempre a marzo, infatti,l'Istituto di statistica registra un marcato aumento congiunturale dei prezzi di vestiti e scarpe (+29,8%), in larga parte determinato dalla fine degli sconti stagionali.
Condividi