Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Innovazione-e-salute-dal-telefono-per-sordociechi-all-incubatrice-low-cost-e4411751-9406-4349-8512-f8b204d0adc6.html | rainews/live/ | (none)
TECH

Start-up e volontariato

Maker Faire, innovazione e salute: dal telefono per sordociechi all'incubatrice low-cost

Protesi ottenute con la stampante 3D e mani robotiche sempre più evolute. Al Maker Faire 2015 molto spazio è dedicato anche alla medicina

Condividi
di Paola Cutini Due sordociechi possono comunicare se sono vicini. Il loro linguaggio prevede il contatto fisico. Eppure i maker della start-up Looqui hanno prodotto quello che può essere definito un telefono che consente ai sordociechi di scambiarsi messaggi anche a distanza. Davanti a una videocamera si fanno i gesti che poi vengono riprodotti da una mano robotica: il sordocieco, toccandola e riconoscendo i segni, in questo modo può ricevere i messaggi. I giovani start-upper di Looqui chiariscono che questo è soltanto un prototipo ma stanno già lavorando alla sua evoluzione, ad esempio con il progetto di un braccio elettronico.

L'era della stampante 3D, che da molti è stata definita la quarta rivoluzione industriale, permette di produrre protesi con un costo relativamente basso. Questa opportunità è messa a frutto dalla onlus Open Biomedical Initiative che realizza tecnologie bimedicali a basso costo, open source e stampabile in 3D. Le istruzioni di realizzazione elaborate dalla community sono liberamente consultabili online così da poter arrivare in qualsiasi luogo, anche il più lontano ed inaccessibili. Il nuovo progetto prevede il supporto per la realizzazione di una incubatrice costruita con tutti pezzi stampabili in 3D in modo che anche nei posti più disagiati e poveri i neonati possano sopravvivere.
Ormai ci si è quasi abituati a vedere mano robotiche, esoscheletri, impianti per il corpo umano. Al Maker Faire vengono presentati modelli sempre piu evoluti. Il campus biomedico per esempio ha presentato una nuova protesi per la mano - life hand 2- che consente al paziente di avere un ritorno tattile importante: riconosce la posizione di un oggetto rispetto alla mano, la diversa consistenza degli oggetti e la loro forma elementare, consente di effettuare prese con la forza.
Condividi