Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Intercettazioni-Boschi-Se-irrilevanti-giusto-che-non-vadano-sui-giornali-f8766394-3b3e-4285-b24a-fc1b2d7c04bf.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Il ministro per le Riforme: "No ai gossip, no al Grande fratello e no a bavagli"

Intercettazioni, Boschi: "Se irrilevanti, giusto che non vadano sui giornali"

Parlando delle norme sulle intercettazioni a margine della festa dell'Unità di Castelfiorentino, Boschi dice: "Non c'è alcun bavaglio - ha aggiunto - stiamo affrontando in Parlamento una delega che riguarda tutto il processo penale"

Maria Elena Boschi
Condividi
Castelfiorentino (Fi) "Se si riterrà di precisare meglio, di scrivere meglio la norma perché sia più chiara lo faremo in aula. Questo primo passaggio in commissione è solo l'inizio di un passaggio parlamentare". Così il ministro per le Riforme, Maria Elena Boschi, parlando delle norme sulle intercettazioni a margine della festa dell'Unità di Castelfiorentino. "Non c'è alcun bavaglio - aggiunge il ministro - stiamo affrontando in Parlamento una delega che riguarda tutto il processo penale". "La norma in discussione - spiega - dice che i privati non possono essere più liberi nell'intercettare di quanto può fare la magistratura".

Il ministro dice poi che nessuno vuole vivere "costantemente sotto il 'grande fratello' e i giornalisti potranno fare bene il loro lavoro, ma quando ci raccontano cose che hanno un senso a livello di indagini o se hanno un rilievo pubblico, non i pettegolezzi, che non devono riguardare le intercettazioni". Poi ribadisce che se dalle intercettazioni non emerge elemento di responsabilità, non emergono reati, non servono a processi, "ma magari ci sono solo persone che raccontano aspetti privati della loro vita, non e' giusto che finiscano sui giornali".

Maria Elena Boschi, parlando poi della sentenza della Cassazione sull'Ici per le scuole religiose, ha detto che "c'è la disponibilità da parte del governo ad aprire il confronto per vedere quali possono essere gli interventi normativi da fare, dovendo far fronte a una sentenza della Cassazione, della magistratura, nella sua autonomia. Ora - ha aggiunto - affronteremo un confronto per capire le soluzioni possibili".

Poi il ministro parla anche dell'uscita di  Denis Verdini da Forza Italia. "Mi auguro che tutta Fi, anche il capogruppo Romani, torni a votare con noi le riforme costituzionali come ha fatto l'anno scorso", ha detto Boschi. "Verdini in realtà è uscito da Fi, non è entrato nel Pd - ha aggiunto a margine della festa dell'Unita a Castelfiorentino - Ha scelto di uscire da Fi è un problema che riguarda il loro partito".
Condividi