Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Internet-spopola-il-sesso-2.0-In-Italia-alle-donne-piace-autoscatto-hot-70da839d-4b94-459f-8491-f638e4d07848.html | rainews/live/ | true
TENDENZE

Studio francese rivela le pratiche più diffuse sulla Rete

Internet, spopola il "sesso 2.0". In Italia alle donne piace l'autoscatto hot

Negli Usa tra chi ha meno di 35 anni almeno una persona su quattro ha sperimentato le nuove tecnologie per attività erotiche. Gli esperti: "Attenzione alla privacy: alto il rischio di pornovendette"

Tra i giovani spopola il "sesso 2.0" (LaPresse)
Condividi
Ormai è una moda: su internet impazza il "sesso 2.0". Cioè, ad esempio, fotografarsi in pose hot e inviare lo scatto via smartphone al partner (il “sexselfie”), oppure scrivere messaggi capaci di far arrossire chi li riceve (il “sexto”), soprattutto se è impegnato in una riunione di lavoro. A rivelarlo è un sondaggio dell’istituto francese Ifop, che sottolinea anche l’esistenza di un pericolo per “sexnauti”: incappare nella “pornovendetta”.

La moda spopola negli Usa 
Tra gli statunitensi con meno di 35 anni, la nuova attività è praticata da almeno una persona su quattro. È invece meno popolare in Europa, dove però le donne mostrano un maggiore interesse per la novità. Il sondaggio è stato condotto online dal 29 marzo al quattro aprile su un campione rappresentativo di 4.665 persone di età compresa tra i 18 ed i 69 anni che vivono in Francia, Italia, Spagna, Germania e Stati Uniti.
 
"Pratica più diffusa tra i giovani" 
La ricerca mostra "un uso più attivo e più 'sessuale' dei nuovi strumenti di comunicazione (Web o smartphone), soprattutto tra le giovani generazioni", spiega l’autore Francois Kraus. Questo nonostante gli alti rischi di violazione della privacy.
 
In Europa i "Sexselfie" piacciono alle donne
I più attivi sono dunque gli americani sotto i 35 anni. Uno su quattro ha già inviato foto di nudo tramite un computer o un telefono cellulare. Pratica che ha una 'declinazione' nel “Sexselfie”, l’autoscatto hot. In Europa invece i seguaci di questa nuova pratica sono molti meno: in media il 7%. Ma a sorpresa le donne sotto i 35 anni si mostrano più attive in Francia (15%), Italia (13%), Germania (11%) e Spagna (9%).

In Europa spopola il "sexto" 
Gli europei preferiscono l'invio di messaggi ai loro partner. Quasi uno su tre pratica già il “sexto”. Nel dettaglio, lo fa il 35% dei francesi e degli italiani, il 33% degli spagnoli e il 29% dei tedeschi. La percentuale sale tra i più giovani, arrivando al 58% in Francia e al 55% in Germania.

Webcam calde negli Stati Uniti 
Molto gettonato anche il sesso in webcam: lo ha già fatto quasi un americano su sei. In Europa l'attività in webcam invece non appassiona e coinvolge tra il 5% e il 7% della popolazione a seconda del paese.
 
Attenzione alle "pornovendette" 
Chi pratica sesso 2.0 deve però fare decisamente attenzione. C'è infatti il rischio di ritrovare la propria foto “hot” su un sito pubblico per la vendetta non troppo elegante di un ex. La “pornovendetta” in realtà non è troppo comune: hanno ammesso di compiuta appena l'1% degli uomini in Germania, il 4% in Francia e Spagna e il 6% in Italia. Tuttavia quasi un uomo su dieci non esclude di poterlo fare in futuro: e in tra gli italiani la percentuale sale al 15%. 
Condividi