MONDO

Inviato Nordcorea all'Onu: invieremo "altri pacchi dono" agli Usa

Una promessa "fin quando gli Usa continueranno con provocazioni sconsiderate e tentativi futili di mettere pressione sulla DPRK (acronimo della Corea del Nord)". L'ambasciatore ha aggiunto che Pyongyang "non metterà mai in nessun caso la sua deterrenza nucleare su un tavolo negoziale"

Condividi
L'inviato della Corea del Nord presso le Nazioni Unite Han Tae Song ha minacciato di mandare "altri pacchi dono" agli Stati Uniti. Parlando nel corso di una Conferenza sul disarmo l'ambasciatore ha dichiarato che "le recenti misure di auto-difesa del mio Paese sono pacchi dono rivolti a nessun altro se non agli Usa".

"Gli Stati Uniti riceveranno altri pacchi dono dal mio Paese fin quando continueranno con provocazioni sconsiderate e tentativi futili di mettere pressione sulla DPRK (acronimo della Corea del Nord".

Washington ha invocato le "misure più dure possibili" contro la Corea del Nord dopo il test nucleare. Han ha detto di essere "fiero" di poter confermare che il suo Paese "ha portato a termine con successo un test per la bomba all'idrogeno".

L'ambasciatore ha aggiunto che Pyongyang "non metterà mai in nessun caso la sua deterrenza nucleare su un tavolo negoziale, né arretrerà di un millimetro dalla strada che sta percorrendo la sua potenza nucleare, prima che la politica ostile e la minaccia nucleare degli Usa contro il mio Paese venga totalmente eliminata".
Condividi