Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Iran-Boeing-ucraino-precipitato.-Teheran-Certi-che-Boeing-ucraino-non-colpito-da-missile-e6604363-bdb6-4607-b44f-c7b7bb1e3053.html | rainews/live/ | true
MONDO

Il premier canadese Trudeau: "Abbiamo le prove, abbattuto"

Iran, Boeing ucraino precipitato. Teheran: "Certi che non è stato colpito da un missile"

Kiev replica: "Usa hanno fornito 'dati importanti' sull'aereo". Anche il premier canadese conferma la versione degli 007 Usa. Ma Teheran nega: "Voci senza senso". Il New York Times pubblica un video che mostrerebbe il momento in cui l'aereo viene colpito. Il presidente ucraino Zelensky: parlerò con Pompeo della tragedia aerea. Ue: "L'inchiesta sull'aereo sia credibile e indipendente"

Condividi

"Una cosa è certa: questo aereo non è stato colpito da un missile". Lo ha ribadito stamani in una conferenza stampa il presidente dell'Organizzazione per l'aviazione civile iraniana, Ali Abedzadeh, negando le accuse secondo cui il Boeing ucraino precipitato all'alba di mercoledì a Teheran sia stato abbattuto per errore da un razzo iraniano. L'Iran invita i tecnici della Boeing a partecipare alle indagini sull'aereo, ha poi annunciato il portavoce del governo di Teheran, Ali Rabiei. La Repubblica islamica aveva negato la consegna delle scatole nere alla Boeing e agli Usa. "Diamo il benvenuto alla partecipazione di tutti i Paesi che hanno perso propri cittadini nell'incidente", ha aggiunto il portavoce di Teheran, definendo le accuse sul fatto che l'aereo sia stato colpito accidentalmente da un missile iraniano "fraudolente" e parlando di una "operazione psicologica del governo degli Stati Uniti e di quelli che consapevolmente o inconsapevolmente la sostengono".

Teheran rivelerà domani causa schianto
L'Iran rivelerà domani le cause dello schianto dall'aereo ucraino dopo il decollo dall'aeroporto di Teheran. Lo riferisce l'agenzia stampa Fars.

Kiev: Usa hanno fornito 'dati importanti' sull'aereo
Gli Stati Uniti hanno fornito all'Ucraina "dati importanti" sul disastro aereo dei giorni scorsi in Iran. Lo ha reso noto il ministro degli Esteri di Kiev.

A sostenere la tesi del missile è stato anche il premier canadese Justin Trudeau citando fonti di intelligence dopo che, in giornata, si era fatto sempre più forte il sospetto che il disastro del Boeing 737-800 della Ukrainian International Airlines, costato la vita a 176 persone - tra cui 63 canadesi -, non fosse stato provocato da un problema tecnico,ma da un impatto in volo.

Avanzata dalle autorità di Kiev e rilanciata da fonti di intelligence americane e irachene, la versione non è stata esclusa neppure da Donald Trump. "Qualcuno potrebbe aver commesso un errore. Ho un mio sospetto su quanto accaduto", aveva detto il presidente americano, nel pieno delle tensioni con la Repubblica islamica.

Ue: l'inchiesta sull'aereo sia credibile e indipendente
"E' molto importante per noi che le indagini" sul Boeing dell'Ukrainian Airlines che si è schiantato in Iran "prendano la forma di un'inchiesta indipendente e credibile". Così un portavoce della Commissione europea precisando che tale inchiesta debba seguire "le regole dell'organizzazione dell'aviazione civile internazionale".

Zelensky: parlerò con Pompeo della tragedia aerea
Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato che intende discutere oggi con il segretario di Stato Usa Mike Pompeo della tragedia aerea del Boeing della Ukraine International Airlines schiantatosi l'8 gennaio poco dopo il decollo dall'aeroporto di Teheran. Lo riportano le agenzie. L'aereo potrebbe essere stato abbattuto per errore da un missile anti-aereo iraniano, Teheran respinge però le accuse.

Teheran nega: "Voci senza senso"
Secondo il responsabile dell'aviazione civile e viceministro dei Trasporti Ali Abedzadeh, "diversi voli interni e internazionali volavano nello spazio aereo iraniano nello stesso momento alla stessa altitudine" e non hanno avuto problemi. "L'aereo, che all'inizio si dirigeva verso est per lasciare la zona dell'aeroporto, ha virato a destra a causa di un problema e stava tornando all'aeroporto nel momento dell'incidente", sostengono gli esperti di Teheran.

Francia pronta a mettere disposizione "competenze"
La Francia e' pronta a mettere a disposizione le sue competenze tecniche nell'inchiesta sul disastro aereo del Boeing ucraino, a Teheran, se le autorita' iraniane faranno una richiesta in tal senso. Lo ha reso noto il ministro degli Esteri, Jean-Yves Le Drian. "La Francia e' disponibile a fornire le competenze necessarie", ha detto il capo della diplomazia francese, intervistato dall'emittente Rtl. Il responsabile di Quai d'Orsay ha tuttavia precisato che "al momento" non c'e' stata alcuna richiesta in tal senso.

Stoccolma chiede indagine "rapida e trasparente"
La Svezia si unisce alle  richieste di un'indagine "rapida, completa e trasparente" sul disastro dell'aereo ucraino nei cieli di Teheran che, secondo alcune  ricostruzioni, potrebbe essere stato abbattuto accidentalmente dalla  contraerea iraniana. Lo ha detto il premier Stefan Lofven, discutendo  della questione nella tarda serata di giovedì con il premier canadese  Justin Trudeau. I due leader, ha riferito Lofven in una nota, hanno  concordato sulla necessità che "ai Paesi coinvolti sia consentito di  contribuire con esperti nazionali e sia garantito pieno accesso  all'indagine".

Olanda: molto probabile aereo sia stato abbattuto da missile
"Molto probabile che l'aereo sia stato abbattuto da un missile iraniano", ma "è importane che una indagine indipendente chiarisca cosa è accaduto esattamente". Lo ha detto il ministro degli Esteri dell'Olanda, Stef Blok, al suo arrivo al Consiglio straordinario su Iran e Libia. "I prossimi passi dipendono dall'esito dell'inchiesta e dalla reazione iraniana a questo esito", ha risposto Blok a chi gli chiedeva se ci saranno sanzioni contro l'Iran.

Mosca: nessuna prova della colpevolezza di Teheran
Sergej Ryabkov, uno dei vice ministri degli Esteri della Russia, ha sconfessato il Canada e gli altri Paesi che sostengono che la causa dello schianto del Boeing della Ukraine International Airlines sia stata un missile lanciato dall'Iran, sostenendo che non vi siano prove della colpevolezza di Teheran. Il deputato, stando a quanto riportato dall'agenzia di stampa russa Tass, ha invitato i governi internazionali ad astenersi dalle dichiarazioni pubbliche fino a quando non saranno noti ulteriori dettagli sulle circostanze dell'incidente. Il primo ministro canadese, Justin Trudeau, e il premier britannico, Boris Johson, hanno dichiarato che, stando alle informazioni d'intelligence, l'aereo èstato abbattuto da un missile iraniano, anche se "per errore".

Lufthansa cancella voli per Teheran fino 20 gennaio
La Lufthansa cancella tutti i voli verso con destinazione Teheran fino al 20 gennaio. La decisione riguarda anche le compagnie aeree del gruppo, come per esempio Austrian Airlines. Nel comunicato diffuso dalla società si precisa che la decisione e' legata alla "situazione poco chiara di sicurezza nello spazio aereo intorno all'aeroporto della capitale iraniana". Già ieri pomeriggio la compagnia di bandiera tedesca aveva fatto rientrare a Francoforte un aereo diretto a Teheran, e questo solo poche ore dopo che aveva deciso di riprendere i voli regolari in seguito alla sospensione legata all'acuirsi della crisi con l'Iran e in particolare al disastro dell'aereo ucraino in cui sono morte 176 persone.

Iran chiede al Canada le informazioni di intelligence sull'aereo
L'Iran ha chiesto al Canada di fornire le sue informazioni sull'aereo. Lo riferisce un comunicato ufficiale. Il ministero degli Esteri iraniano ha invitato inoltre la Boeing a "partecipare" all'inchiesta sull'accaduto. Gli Stati Uniti parteciperanno alle indagini su l'invito dalle autorità iraniane. Lo ha reso noto il National Transportation Safety Board (Ntsb) statunitense. 

Ma le ombre restano pesanti, anche perché la Repubblica islamica continua a negare le scatole nere alla Boeing, limitandosi a dire che se fosse necessario alle indagini si rivolgerebbe alla Francia o ad altri Paesi.

Sul sito del New York Times il video del momento in cui l'aereo viene colpito, qualche secondo dopo lo schianto. Il sito precisa che le verifiche fatte sul video hanno trovato corrispondenza su posizione, altitudine e direzione dell'aereo ucraino nel momento del disastro e che sono in arrivo ulteriori dettagli.

Condividi