Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Iran-aereo-ucraino-abbattuto-proteste-contro-regime-scontri-Teheran-ayatollah-Ali-Khamenei-63f4cddb-9477-4eee-9606-13515dcbf46a.html | rainews/live/ | true
MONDO

Schianto Boeing 737

Teheran: proteste contro il regime, scontri

Nella capitale manifestazione con lacrimogeni e incidenti tra studenti e forze di Polizia. Arrestati alcuni dimostranti. Trump twitta anche in Farsi "Sono sempre con voi"
 

Condividi
di Tiziana Di Giovannandrea A Teheran, migliaia di persone, soprattutto giovani, davanti alle due università di AmirKabir e di Sharif, hanno scandito la loro rabbia e il loro sdegno per il fatto che il governo iraniano abbia taciuto per due giorni la propria responsabilità nell'abbattimento del Boeing 737.

L'ammissione di colpa, seppure involontaria, tardiva ha scatenato le proteste dei dimostranti con la richiesta di dimissioni del Comandante supremo delle Forze Armate, l'ayatollah Ali Khamenei. 

Le forze di Polizia sono rapidamente intervenute e hanno lanciato gas lacrimogeni per disperdere la folla ed arrestato alcuni manifestanti. Tra gli slogan scanditi "Morte ai bugiardi", "Non sacrifichiamo vite per venerare un leader assassino". Per quanto riguarda l'ayatollah Ali Khamenei i dimostranti hanno urlato: "Comandante, dimettiti!"  mentre si chiede "Referendum per la Costituzione". 

Fermato ambasciatore britannico
Tra gli arrestati anche un diplomatico inglese fermato per alcune ore per incitazione alla rivolta. Si tratta dell'ambasciatore britannico in Iran, Rob Macaire, che è stato fermato per qualche ora dalle forze di sicurezza iraniane, interrogato e poi rilasciato.

Lo riporta l'agenzia Tasnim. Il diplomatico, al momento  del fermo, si trovava nell'università Amir Kabir di Teheran, dove, secondo l'agenzia di stampa, coordinava le proteste degli studenti contro il regime. L'ambasciatore sarà convocato domani dal ministero degli Esteri iraniano. Immediate le reazioni della Gran Bretagna che ha protestato per l'arresto dell'ambasciatore tramite il Ministro degli Esteri britannico Dominic Raab. Secondo Raab si è trattato di una flagrante violazione del diritto internazionale.

Altre manifestazioni ci sono state anche a Mashhad, città a Nord Est dell'Iran, luogo di pellegrinaggio religioso. 

Trump twitta anche in Farsi: "Sono sempre con voi"
Donald Trump ha twittato, anche in Farsi, un messaggio al "coraggioso e a lungo martoriato popolo dell'Iran: sono stato con voi dall'inizio della mia presidenza e la mia amministrazione continuerà a stare con voi. Stiamo seguendo la vostra protesta da vicino e siamo ispirati dal vostro coraggio".

Pompeo ritwitta video proteste, "con voi"
In precedenza anche il segretario di Stato Usa, Mike Pompeo era intervenuto ritwittando il video delle proteste a Teheran contro il regime, nel giorno in cui le autorità hanno ammesso di aver abbattuto, sia pure per errore, l'aereo ucraino caduto alle porte della capitale iraniana.

"La voce del popolo iraniano è chiara", aggiunge il capo della diplomazia americana. "Ne hanno abbastanza delle bugie del regime, della corruzione, dell'inettitudine e della brutalità dei Guardiani della rivoluzione islamica sotto la cleptocrazia di Khamenei". "Stiamo con il popolo iraniano che merita un futuro migliore".
Condividi