Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Iran-morti-e-feriti-in-un-attacco-alla-parata-militare-ad89899a-d57b-4dd6-8eca-ff339a3696c6.html | rainews/live/ | true
MONDO

Ahvaz

Iran, strage alla parata militare: 29 morti e 53 feriti, vittime anche tra i civili

Tra le persone uccise almeno 8 militari del corpo di élite dei Guardiani della Rivoluzione. Uccisi anche 2 terroristi. L'attacco è stato rivendicato sia dall'Isis sia da un gruppo separatista arabo

Condividi
Strage alla parata militare in Iran. Uomini armati hanno aperto il fuoco durante la sfilata dei soldati  ad Ahvaz, nel sudovest del Paese: il bilancio continua ad aggravarsi e ormai parla di 29 morti e 53 feriti.

Tra i morti ci sono almeno 8 militari del corpo di élite dei Guardiani della Rivoluzione. "Diversi civili sono stati uccisi", conferma l'agenzia di stampa statale Irna. I terroristi hanno aperto il fuoco da dietro una tribuna. Due attentatori sono stati uccisi. 

La parata si teneva in occasione dell'anniversario dell'invasione ordinata dal regime iracheno di  Saddam Hussein: in Iran si celebra oggi la Giornata Nazionale delle Forze Armate. 

La rivendicazione di un gruppo separatista arabo 
L'attentato alla parata militare è stato rivendicato dal gruppo separatista Al-Ahvaz, che combatte per i diritti della minoranza araba nella provincia del Khuzestan. L'attacco, si legge nel comunicato rilanciato dalla Bbc in persiano, rientra nella "legittima resistenza" contro Teheran e "nessun civile è stato preso di mira". Il gruppo è attivo lungo il confine con l'Iraq, dove si concentra la minoranza araba degli Ahwazi (fra i 3 e i 5 milioni di persone). E' una regione ricca di petrolio,  dove sono nati vari movimenti insurrezionalisti. L'Iran afferma che il gruppo di Al-Ahwaz sia sostenuto dall'Arabia Saudita.

Anche l'Isis rivendica l'attacco
Dopo il gruppo separatista arabo, anche i miliziani  dell'Isis hanno rivendicato l'attentato."Combattenti dello Stato islamico hanno attaccato un'adunata delle forze iraniane nella città di Ahvaz", ha riferito Amaq, organo di propaganda dei jihadisti.

Zarif: risposta rapida e decisiva
L'Iran risponderà "rapidamente e in modo decisivo" all'attacco sferrato contro la parata militare che si è tenuta questa mattina ad Ahvaz. Lo ha detto il ministro degli Esteri Mohammad Javad Zarif, indicendo come responsabili gli agenti di un regime straniero. "I terroristi reclutati, addestrati, armati e pagati da un regime straniero hanno attaccato Ahvaz - ha twittato Zarif - L'Iran risponderà con rapidità e decisione in difesa degli iraniani".  Il gruppo separatista al-Ahvaziya, indicato dai Pasdaran come responsabile dell'attacco alla parata, "ha già condotto altri atti di sabotaggio in passato, incluso un attentato nel 2005", ha detto il vicecapo della polizia della provincia di Khuzestan, dove sorge Ahvaz.

Nel 2017 l'assalto dell'Isis al Parlamento aTeheran
L'attentato arriva poco più di un anno dopo l'assalto del giugno 2017 condotto da miliziani dell'Isis contro il Parlamento e il mausoleo dell'ayatollah Ruhollah Khomeini a Teheran, quando almeno 18 persone furono uccise e oltre 50 rimasero ferite.

La città teatro della guerra con l'Iraq di Saddam Hussein
Ahvaz è il capoluogo della provincia del Khuzestan ed è stata teatro di alcuni tra i più cruenti scontri durante la guerra tra Iran e Iraq. Proprio quel conflitto degli anni '80 è al centro di una settimana di commemorazioni in Iran che prevede parate militari in tutto il Paese. 

Condividi