MONDO

Il voto controverso

Iraq, tv curda: il 92% ha votato sì al referendum per l'indipendenza del Kurdistan

Il premier iracheno Abadi: l'Iraq non rinuncerà alla sua unità 

Condividi
Quasi il 92% dei votanti si è espresso in favore dell'indipendenza nel referendum svoltosi nel Kurdistan iracheno. Lo riferisce la televisione curda Rudaw, aggiungendo che i voti conteggiati sono 3.440.616.

In precedenza la commissione elettorale aveva detto che al voto avevano partecipato 3.305.925 aventi diritto su un totale di 4.581.255.

La televisione non fornisce la cifra relativa al numero di partecipanti, limitandosi appunto a citare il numero di voti conteggiati e il risultato. Non è quindi chiaro se si tratti del risultato finale, ma in ogni caso quello che si profila è un vero plebiscito per l'indipendenza. Rudaw, emittente vicina al presidente curdo Massud Barzani, precisa che i voti validi a favore sono stati il 91,83% e quelli contrari l'8,17%.

Abadi: l'Iraq non rinuncerà alla sua unità
"Non rinunceremo mai all'unità del nostro territorio, perché a Costituzione dice che l'Iraq è uno", avverte il primo ministro Haidar al Abadi in un discorso televisivo, dopo la diffusione dei risultati che indicano un plebiscito per l'indipendenza del Kurdistan nel referendum svoltosi ieri. "Qualcuno - ha aggiunto Abadi - vuole un Iraq debole, ma l'Iraq sarà forte per tutti gli
iracheni".  
Condividi