Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Iraq-rimasto-ferito-il-portavoce-Is-al-Adnani-da-raid-aereo-b2ae9aa7-29e7-467e-b00b-b4bbef7bcb1b.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

A ovest di baghdad

Iraq, il portavoce dell'Isis al-Adnani sarebbe rimasto ucciso nel corso di un raid aereo

Un raid aereo nella regione di al-Mashtal avrebbe colpito un gruppo di 45 miliziani dell'Isis, uccidendo il portavoce Abu Muhammad al-Adnani, uno dei principali terroristi ricercati dagli Stati Uniti

Abu Muhammad al-Adnani
Condividi
Il portavoce dell'organizzazione dello Stato islamico, Abu Muhammad al-Adnani, sarebbe rimasto ucciso in un raid aereo nel distretto iracheno di Qaim, a ovest di Baghdad, non lontano dal confine con la Siria.

E' quanto ha riferito in una nota diffusa ieri il ministero dell'Interno iracheno, secondo
cui il bilancio dell'operazione è di 45 miliziani dell'Isis, tra morti e feriti. "I nostri caccia, basandosi su precise informazioni di intelligence, sono riusciti a colpire i covi dei gruppi terroristici dell'Is nella regione di al-Mashtal, nel distretto di Qaim, a ovest di al-Anbar", si legge nella nota, secondo cui nell'attacco "sono stati distrutti due carri antiaereo" e "una quantità di munizioni".

Adnani è nato nel 1977 a Idlib, in Siria, ed è tra i principali terroristi ricercati dagli Stati Uniti.
Condividi