MONDO

Iraq: ucciso il responsabile della comunicazione dell'Isis a Mosul

Condividi
Uno dei responsabili della comunicazione dell'autoproclamato  Stato islamico, noto come Abu Abdul Rahman, è stato ucciso a Mosul, nel nord dell'Iraq. Lo riferisce l'ufficio stampa della Difesa irachena, precisando che il leader jihadista è stato ucciso in un raid dell'aviazione nazionale contro postazioni dell'Isis a Mosul. I miliziani jihadisti hanno organizzato un funerale per Rahman nel quartiere Arab di Mosul, sulla sponda occidentale del fiume Tigri.

Nel frattempo, ieri, le milizie sciite irachene hanno bombardato le postazioni dello Stato islamico a Tal Afar nel tentativo di conquistare la città che si trova a ovest di Mosul, vicino al confine con la Siria. I combattimenti in corso a Tal Afar rientrano nell'ambito dell'offensiva che l'esercito iracheno sta conducendo su Mosul dove prosegue l'avanzata dell'esercito di Baghdad.

L'operazione per riprendere la zona dai terroristi va avanti da oltre un mese ed è cominciata il 17 ottobre. Le manovre per la riconquista città hanno preso il via con 4.000 combattenti peshmerga curdi e 30 mila soldati iracheni, appoggiati dalla Coalizione anti-Isis a guida Usa, e avanzano nella città da est, ovest e sud. L'autoproclamato Califfato controlla Mosul a partire dal 2014.  
Condividi