Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Isis-fermate-3-ragazze-Usa-in-Germania-sospettate-di-volersi-unire-ai-jihadisti-in-Siria-59d2d17d-b25c-4c01-80c5-4e4ede87c2db.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Lo riferiscono i media Usa che citano l'Fbi

Isis: minorenni, americane e jihadiste. Fermate 3 ragazze che tentavano di raggiungere la Siria

Secondo l'Fbi, che sta indagando, le giovani stavano cercando d'avvicinarsi a gruppi estremisti, incluso l'Isis. In Gran Bretagna invece è morto il padre dell'ostaggio Cantlie, due settimane dopo aver implorato la liberazione di suo figlio

Isis (LaPresse)
Condividi
Tre ragazze americane sono state fermate in Germania perché sospettate di voler raggiungere la Siria per unirsi ai jihadisti dello Stato islamico. Lo riferiscono i media Usa che citano l'Fbi. Le tre ragazze, tutte del Colorado, sono americane di fede musulmana: una è originaria del Sudan e le altre due della Somalia. Erano scomparse da casa venerdì scorso. Secondo l'Fbi, che sta indagando, le tre stavano cercando d'avvicinarsi a gruppi estremisti, incluso l'Isis, dopo essersi abbeverate alla "campagna mediatica" jihadista. 

Gran Bretagna: morto il padre dell'ostaggio Cantlie
Nel Regno Unito, invece, il padre del fotoreporter britannico John Cantlie, tenuto in ostaggio dall'organizzazione jihadista dell'Isis, è morto ieri, due settimane dopo aver implorato la liberazione di suo figlio. Paul Cantlie è morto a 80 anni per "complicazioni dopo una polmonite", hanno spiegato i familiari in un comunicato.

L'uomo aveva inviato a inizio ottobre un video dal suo letto d'ospedale per chiedere all'Isis di liberare il figlio. "Le forze hanno cominciato ad abbandonare Paul dal momento del rapimento di suo figlio, quasi due anni fa", ha detto la sua famiglia.
Condividi