Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Istat-Effetto-Black-friday-a-novembre-vendite-aumentano-cala-ancora-prezzo-immobili-b5bf6aae-a2f3-4007-8a12-1e8ecc44ad0f.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Commercio

Istat: Effetto Black friday a novembre vendite +0,7, cala ancora prezzo immobili

Condividi
 A novembre 2018 le vendite al dettaglio crescono sia su base mensile, sia su base annua, secondo i dati dell'Istat. Rispetto a ottobre l'aumento è dello 0,7% sia in valore sia in volume e, su base annua, è dell'1,6%in valore e dell'1,8% in volume. Il Black Friday, con le promozioni pre-natalizie spinge le vendite di elettrodomestici,radio, tv e registratori (+11,7% su anno). Le vendite aumentano solo per il commercio elettronico (+22,4% su anno) e la grande distribuzione (+1,8%) mentre nei piccoli negozi sono in calo dello -0,1%.

L'espansione congiunturale riguarda sia i beni alimentari (+0,3% in valore e +0,2 in volume) sia, in misura più ampia, i beni non alimentari (+0,8% in valore e +1,0% in volume). E anche su base annua risultano in crescita sia le vendite di beni alimentari (+1,0% in valore e +0,2% in volume), sia, soprattutto, quelle di beni non alimentari (+2,1% in valore e +3,0% in volume).   Tra i beni non alimentari, oltre agli elettrodomestici,  gli aumenti maggiori riguardano calzature e articoli in cuoio e da viaggio (+4,3%) e dotazioni per informatica, telecomunicazioni, telefonia (+4,2%). Le flessioni più marcate si registrano per cartoleria, libri, giornali e riviste (-2,5%) e giochi,giocattoli, sport e campeggio (-0,8%).

Casa: Istat, cala ancora prezzo immobili, -0,8% III trimestre 
Cala ancora il prezzo delle case in Italia. Secondo le stime preliminari dell Istat, nel terzo trimestre 2018 l'indice dei prezzi delle abitazioni acquistate dalle famiglie (Ipab), per fini abitativi o per investimento, è sceso dello dello 0,8% sia rispetto al trimestre precedente sia nei confronti dello stesso periodo del 2017 (era -0,4% nel secondo trimestre 2018).     

La flessione tendenziale dell'indice, spiega una nota dell'istituto di statistica, è da attribuire unicamente ai prezzi delle abitazioni esistenti, che registrano una variazione negativa pari a -1,3% (era -0,8% nel trimestre precedente). I prezzi delle abitazioni nuove, invece, accelerano su base tendenziale passando dal +1,2% del secondo trimestre del 2018 al +1,4% del terzo trimestre.     

Questi andamenti, prosegue il comunicato, si manifestano in un contesto di crescita persistente dei volumi di compravendita (+6,7% l'incremento tendenziale registrato per il terzo trimestre del 2018 dall'Osservatorio del Mercato Immobiliare dell'Agenzia delle Entrate per il settore residenziale).
Condividi