POLITICA

La polemica

Ius soli. Salvini: Pd razzista, M5s è con noi. Galantino: c'è chi ha cambiato idea per interesse

Il leader della Lega e il segretario generale della Cei portano avanti il discorso sullo Ius soli

Condividi
"Il Pd è l'unico partito veramente razzista presente in Parlamento". Lo dice, in tema di ius soli, Matteo Salvini della Lega a SkyTg24. "La sinistra ha bisogno di nuovi elettori o nuovi schiavi o nuovi iscritti ai sindacati. Gli stessi immigrati regolari in Italia chiedono più sicurezza, meno tasse e migliori ospedali e non la 'targhetta' della cittadinanza".

"Se devo incontrare qualcuno non lo faccio di nascosto - dice Salvini -. Non ho mai incontrato o parlato nella mia vita con Di Maio e Casaleggio. Mi fanno tenerezza i giornali e i giornalisti che inventano notizie inesistenti. Finalmente però su alcuni temi i 5 stelle raggiungono posizioni di buon senso, come su cittadinanza e migranti. Non ho bisogno di incontrare Grillo, Di Maio e Casaleggio per fare la stessa battaglia su sicurezza e giustizia", aggiunge.

Galantino: c'è chi è contro per propri interessi
"Siamo preoccupati per come si sta affrontando questo problema, persino con gazzarre ignobili in Aula. Sono temi molto importanti. Ci sta che qualcuno sia contrario. Ma vedo che c'è chi ha cambiato idea. E ora fa politica unicamente per rincorrere il proprio successo, perché vuol fare solo il proprio interesse". Lo ha detto monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, parlando alla Repubblica delle Idee a Bologna.

"Noto che la politica partitica negli ultimi tempi sta spesso inseguendo l'antipolitica. Ma i problemi si risolvono solo con la buona politica, non seguendo chi grida di più. Il Papa certamente non sta aiutando l'antipolitica". "In generale vedo la tendenza a non affrontare i problemi nel merito. A volte - ha aggiunto mons. Galantino al termine del suo intervento - vedo una semplificazione eccessiva dettata dalla volontà di privilegiare la comunicazione. Ma io credo che così si rischi di perdere il senso del contenuto. Ci si appiattisce sul messaggio senza approfondire i temi in esame".
Condividi