Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Jesolo-si-tuffa-da-pedalo-e-scompare-ritrovato-il-corpo-del-23enne-fe05b03e-122f-48a2-9416-879a722d9c67.html | rainews/live/ | true
ITALIA

La vittima è un ragazzo straniero che con alcuni amici si era portato al largo

Jesolo, si tuffa da pedalò e scompare, ritrovato il corpo del 23enne

Il corpo è stato recuperato dai vigili del fuoco dopo le lunghe ricerche effettuate da subito, ieri, una volta scattato l'allarme. A Ortona morti in mare due ragazzini 

Condividi
E' stato ritrovato il corpo del giovane di 23 anni che ieri si è tuffato in mare da un pedalò, a Jesolo (Venezia), senza più riemergere dall'acqua. Il corpo è stato recuperato dai vigili del fuoco stamane dopo le lunghe ricerche effettuate da subito, ieri, una volta scattato l'allarme.   La vittima è un giovane originario del Senegal, operaio, che risiedeva con la famiglia a Ponte di Piave (Treviso). 

Sul posto sono intervenuti subito i Vigili del fuoco la Guardia costiera e il personale della spiaggia.   A Jesolo, per il Ferragosto, erano previsti i fuochi d'artificio ma lo spettacolo è stato rimandato a domani sera insegno di rispetto per l'accaduto.

Ortona, morti due ragazzini in mare
Sono stati trovati morti i due ragazzini di 11 e 14 anni dispersi in mare ad Ortona, nel Chietino. I corpi sono stati rinvenuti su una scogliera frangiflutti, in due punti distinti, ma a pochi metri di distanza una dall'altro. Le ricerche erano state subito avviate in mare, nella zona della stazione di Tollo, ad Ortona, nel Chietino. I due - 11 e 14 anni, di nazionalità cinese, - stavano facendo il bagno con il padre, quando tutti e tre sono stati visti in difficoltà nel mare agitato. Il genitore è stato tratto in salvo. 

Passavano Ferragosto con la famiglia
Erano in gita con la famiglia al mare, nel Chietino, per trascorrere il Ferragosto. Stavano facendo il bagno in un tratto di spiaggia libera, vicino alla scogliera, non distante dalla riva. I ragazzini erano al mare con i genitori e il fratello più piccolo, che, al momento della tragedia, era in spiaggia con la madre. I due avrebbero iniziato a nuotare tra due file di frangiflutti, per poi arrivare dietro alla scogliera. Le onde li avrebbero scagliati con violenza contro gli scogli, tanto che il corpo di uno dei due fratellini è stato poi recuperato a tre metri di profondità, incastrato tra gli scogli. Il papà ha provato a raggiungerli, senza riuscirci. Scattato l'allarme, sono arrivati i bagnini di un vicino stabilimento balneare che hanno tratto in salvo il genitore. Subito sono partite le operazioni di soccorso. Degli accertamenti del caso si stanno occupando i carabinieri della Stazione e della Compagnia di Ortona e il personale della locale Capitaneria di Porto. La madre e il padre dei ragazzini sono proprietari di un negozio di articoli per la casa a Montesilvano (Pescara). 

Da Ortona la cronaca dell'inviata Tgr Abruzzo Daniela Senepa ​



Uomo morto nel casertano mentre faceva bagno in mare
Un giovane straniero, un indiano di 22 anni, è morto ieri a Castel Volturno (Caserta) dopo essere probabilmente annegato mentre faceva il bagno al mare. Altre persone presenti sul tratto di spiaggia antistante lo specchio di mare dove si è consumata la tragedia, hanno provato a rianimare lo straniero ma è stato tutto inutile. Il giovane era con alcuni amici. Sul posto il 118 e i carabinieri, che hanno sentito testimoni. La salma è stata trasferita all'istituto di medicina legale di Caserta per l'autopsia.
Condividi