Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/La-Cina-spinge-le-famiglie-a-fare-un-secondo-figlio-ad9892be-b5e9-4d7f-824a-d4eaf9a006f3.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Bonus fiscali e sociali

La Cina spinge le famiglie a fare un secondo figlio

Bambino cinese (Piaxabay)
Condividi
Il governo cinese ha lanciato un pacchetto di bonus fiscali e sociali per stimolare le famiglie alla nascita di un secondo figlio.

Oltre al congedo maternità di 98 giorni a livello nazionale, molte autorità regionali hanno esteso il congedo fino a 138 o addirittura a 158 giorni.

Le madri di un secondo figlio avranno anche una ricompensa monetaria, il cui ammontare ora è oggetto di discussione. 

Anche i padri del secondo figlio avranno un congedo pagato che varia dai 15 ai 30 giorni.

Le famiglie con due figli avranno aumenti in busta paga e l’accesso a un pacchetto di servizi medico-sanitari aggiuntivi.

Alle famiglie sarà assicurata la distribuzione di pappe per neonati a base di latte fino al raggiungimento di 3 anni d’età del bambino.

Il pacchetto di stimoli è stato lanciato perché dopo l’abolizione nel 2016 della politica “una famiglia-un figlio” la maggioranza delle famiglie cinesi si orientava a non fare altri figli.

Il motivo della scelta sarebbe puramente economico: una famiglia spende 109-140 mila dollari per un figlio fino al raggiungimento dell’età di 22 anni, mentre il reddito medio familiare in Cina è di circa 1.200 dollari.
Condividi