Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/La-Juventus-deposita-il-ricorso-per-lo-scudetto-del-2006-89b5c76e-1932-4c26-81fa-b90ef376d3ec.html | rainews/live/ | (none)
SPORT

Calcio e giustizia

La Juventus deposita il ricorso per lo scudetto del 2006

Calciopoli portò alla retrocessione dei bianconeri e al titolo assegnato all'Inter

Andrea Agnelli (ansa)
Condividi
Il Collegio di Garanzia dello Sport ha ricevuto un ricorso presentato dalla Juventus per l'impugnazione e la riforma del lodo definitivo pronunciato dal Collegio arbitrale del Tribunale nazionale di arbitrato per lo Sport del Coni, Tnas, in relazione all'assegnazione dello scudetto 2006 all'Inter. E' quanto si legge in una nota del Coni.

La società bianconera chiede al Collegio di Garanzia di "dichiarare la nullità del lodo" (istanza di arbitrato presentata in data 10 agosto 2011), in cui il Tnas si era dichiarato incompetente a decidere in merito al provvedimento di revoca. La Juve chiede che sia accolta invece l'istanza di arbitrato e che siano annullati tutti gli atti che hanno portato il titolo alla società nerazzurra.

ll campionato 2005-2006 è stato segnato dallo scandalo ribattezzato in seguito come 'Calciopoli', a seguito del quale emersero rapporti illeciti tra dirigenti sportivi e rappresentanti della classe arbitrale allo scopo di alterare i risultati di determinate partite del campionato 2004-2005. Le indagini, avviate durante il mese di aprile, a tre giornate dal termine del torneo, erano ancora in corso quando la Juventus sollevò la coppa dei vincitori dello scudetto il 14 maggio e condussero a un sostanziale mutamento della classifica finale.

Le sentenze della magistratura sportiva assegnarono il titolo all'Inter in qualità di prima squadra classificatasi alle spalle di Juventus e Milan, entrambe penalizzate, e tra le altre cose disposero la retrocessione d'ufficio del club torinese in Serie B e la successiva riammissione del Messina; altri club coinvolti nello scandalo furono la Fiorentina, la Lazio e la Reggina.
Condividi