Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/La-bandiera-palestinese-sventolera-al-Palazzo-di-Vetro-via-libera-Assemblea-generale-Onu-9f056d2d-5a24-46db-b6a4-0cac8f78711b.html | rainews/live/ | true
MONDO

Nazioni Unite

La bandiera palestinese sventolerà all'Onu: via libera dell'Assemblea Generale

Approvata la risoluzione che dà il diritto agli Stati osservatori di issare il proprio vessillo. La decisione riguarda anche il Vaticano, osservatore dal 1964. Contrari Usa e Israele

Il Palazzo di vetro dell'Onu a New York
Condividi
New York La bandiera palestinese sventolerà all'Onu. L'Assemblea Generale ha approvato la risoluzione che dà all'Anp e agli altri Paesi con lo status di osservatore non membro - cioè il Vaticano - il diritto di issare la propria bandiera.

"No" di Usa e Israle, Italia favorevole
I voti a favore sono stati 119 sui 193. Tra i Paesi che hanno votato contro la risoluzione ci sono gli Stati Uniti e Israele. L’Italia ha votato a favore, come la Francia, la Svezia, la Spagna, l’Irlanda, la Slovenia, il Lussemburgo, Malta e la Polonia. Gli altri membri dell’Unione Europea si sono astenuti.
 
Bandiere issate entro 20 giorni
In base alla risoluzione, le bandiere degli Stati osservatori saranno issate entro 20 gioni. I diplomatici palestinesi si attendono che accada il 30 settembre, quando il presidente palestinese Mahmoud Abbas si rivolgerà ai leader mondiali davanti all’Assemblea generale dell’Onu.

Le critiche israeliane e statunitensi 
L’ambasciatore israeliano alle Nazioni Unite, Ron Prosor, ha criticato la decisione dicendo che “l’assemblea voterebbe che la Terra è piatta se venisse proposto dai palestinesi”. L’ambasciatrice statunitense Samantha Power ha dichiarato che issare la bandiera della Palestina non contribuirà ad avvicinare palestinesi ed israeliani.  
Condividi