MONDO

Pioggia di cinguettii contro l'ex di Hollande

Segolene Royal si scusa per l'attacco alla Nutella

La ministra francese aveva invitato a non mangiare la crema di nocciola che contiene l'olio di palma causa della deforestazione. Netta la replica di Ferrero: "Rispettiamo l'ambiente" ma soprattutto devastante l'ira della rete.

Condividi
di Laura Squillaci La ministra francese dell'Ecologia Segolene Royal si è scusata oggi per aver chiesto di non mangiare la Nutella, accusata di contribuire alla deforestazione a causa dell'utilizzo dell'olio di palma. "Mille scuse per la polemica sulla Nutella", ha scritto sul proprio account Twitter.

Le scuse arrivano dopo che, due giorni fa, in un'intervista alla trasmissione Le Petit Journal di Canal+, Royal aveva detto che "bisogna smettere di mangiare Nutella... perchè contiene olio di palma", aggiungendo che "l'olio di palma ha sostituito gli
alberi, causando danni considerevoli all'ambiente".

Immediata era stata la replica dell'azienda italiana Ferrero, che si era detta "del tutto consapevole della questione ambientale", riferendo quindi di "numerosi impegni in relazione alle forniture di olio di palma" e sottolineando che "la coltura della palma da olio può accompagnarsi al rispetto dell'ambiente e della popolazione". 

L'Ira della rete
Toccare la Nutella in Italia è come dire male di Maradona a Napoli, o che la pizza non è nulla di che. La frase della ministra francese dell'Ecologia Ségolène Royale in diretta tv al Grand Journal di Canal + ha mandato in bestia i tanti fan della crema alla nocciola, tanto che l'hashtag #Nutella è oggi il più discusso.











La crociata contro la nutella
Per la ministra socialista, forse a caccia di tematiche originali in vista della conferenza internazionale sul clima di dicembre a Parigi, il ragionamento è semplice: "Bisogna ripiantare gli alberi perché c'è stata una deforestazione massiccia che come conseguenza ha anche il riscaldamento climatico". Di qui, assicura l'ex compagna del presidente Francois Hollande, il siluro contro il celebre prodotto italiano: "Bisogna smettere di mangiare Nutella perché è l'olio di palma ad aver sostituito gli alberi. E quindi ci sono danni notevoli". Immediata la replica di Ferrero che in una nota assicura di essere in prima linea per il rispetto dell'ambiente.
Quando il giornalista Yann Barthès le fa però notare che la Nutella "è buona", Ségolène replica: "Eh, sì, ma non bisogna" mangiarla. Poi l'ammonimento alla Ferrero: "Devono usare altre materie prime".  

La replica
Per le piantagioni di palme da olio, ha replicato la consociata francese del colosso dolciario, "non sono state sacrificate foreste né altri spazi di alto valore di conservazione". Impegni, questi, che più volte - puntualizza Ferrero Francia - sono stati elogiati dalle organizzazioni non governative. E ancora: "Ferrero utilizza al 100% olio di palma certificato sostenibile per i suoi prodotti confezionati a Villers-Ecalles". Il gruppo ricorda infine di avere preso "numerosi impegni per quanto riguarda l'approvvigionamento di olio di palma", la cui coltivazione "può andare di pari passo con il rispetto dell'ambiente e delle popolazioni".
Condividi