Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/La-procura-di-New-York-chiede-sequestro-di-12-miliardi-di-dollari-a-El-Chapo-6d30f24f-21d3-428e-a4ba-32b3b33f7628.html | rainews/live/ | true
MONDO

Re del narcotraffico

La procura di New York chiede il sequestro di 12 miliardi di dollari a El Chapo

Joaquin "El Chapo" Guzman conduceva una vita da nababbo e disponeva di una flotta di aerei e navi. Il verdetto di condanna nei suoi confronti, già pronunciato, dovrebbe tradursi nell'ergastolo il 17 luglio

Condividi
La procura federale di New York ha chiesto il sequestro di beni per un valore di 12,6 miliardi di dollari a "El Chapo", il boss del narcotraffico messicano sotto processo negli Stati Uniti, dove è stato giudicato colpevole di traffico di droga. In un documento consegnato al tribunale di Brooklyn, si legge che il procuratore federale Richard Donoghue ha sostenuto di "essere in diritto di sequestrare tutto quello che è derivato dai reati dell'imputato legati al traffico di droga". 

Quella di 12,6 miliardi di dollari sarebbe una cifra "prudente" relativa ai profitti ottenuti da Joaquin "El Chapo" Guzman mentre era capo del cartello di Sinaloa. Il calcolo è stato effettuato sulla base dei prezzi di vendita della droga riferiti da diversi testimoni e la cifra comprende 11,8 miliardi di dollari ottenuti con il traffico di cocaina, 846 milioni di dollari per la vendita di marijuana e 11 milioni per la vendita di eroina.

'El Chapo' conduceva una vita da nababbo e disponeva di una flotta di aerei e navi. Il verdetto di condanna nei suoi confronti, già pronunciato, dovrebbe tradursi nell'ergastolo il 17 luglio. 
Condividi