Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Le-invenzioni-fantascientifiche-al-MakerFaireRoma-da643a31-c94a-444f-a2da-a2076933b1ef.html | rainews/live/ | (none)
TECH

Dal 2 al 5 ottobre

Le invenzioni fantascientifiche al #MakerFaireRoma

Dalla macchina per cucinare con l'energia solare all' asciugacapelli che vi scatta anche un selfie. Ecco alcuni esempi dei prodotti in mostra al Maker Faire di Roma  

solar machine (Maker Faire Roma)
Condividi
Se siete sbadati vi servirà un assistente come Paco che con le sue espressioni facciali vi aiuterà a capire cosa avete dimenticato. Se siete degli irriducibili ambientalisti apprezzerete la Solar Machine che permette di cucinare con l’energia del sole. Queste alcune delle tante invenzioni in mostra la Maker Faire di Roma, la più grande fiera europea dove gli innovatori provenienti da tutto il mondo espongono i progetti a cui stanno lavorando e condividono il sapere tecnologico e artigiano. Ecco alcuni esempi dei prodotti fantascientifici che possono cambiarci la vita.

Solar Machine, cucinare con l'energia del sole (Italia)
È un prototipo di macchina solare, in grado di sfruttare l'energia del sole per preparare del cibo proprio come se fosse cotto in un forno. L'inventore è Alessandro Varesano, un ingegnere che ha una passione per i sistemi di certificazione delle performance energetiche e vuole insegnare a tutti come costruire un modello di forno solare simile al suo.
 
Poly.Cloth, gli abiti geometrici per tutti (Italia)
L'idea di Poly.Cloth è quella di creare una app che aiuti a disegnare i vestiti in perfetto stile poligonale senza essere un esperto di sartoria. Attraverso la selezione guidata di forme, materiali e colori codificati è possibile arrivare a realizzare abiti che non hanno nulla da invidiare ai migliori atelier di moda. Dietro a PolyCloth c'è Alessandra Risoluti, una designer nata nel 1987. Si è laureata in product e system design presso l'“ISIA Roma DESIGN” e lavora nella capitale come interface e user designer per lo studio UXI.
 
Chimaera, gli strumenti musicali magnetici (Svizzera)
Chimaera è uno strumento musicale molto versatile che non dovrete neppure sfiorare con un dito. Per farlo suonare basterà avvicinare alcuni anelli di neodimio e farli interagire con i sensori di campo magnetico installati nel dispositivo. La mente dietro Chimaera è Hanspeter Portner, un ex biologo computazionale che ha lavorato presso l'ETH di Zurigo. Oggi fa il designer di hardware open source.
 
Lumifold, la stampante 3D che funziona con la luce (Italia)
Immagina una stampante portatile in grado di creare qualsiasi oggetto utilizzando una resina fotosensibile che prende la forma desiderata grazie alla luce. Si chiama Lumifold ed è uno dei primi modelli di piccole dimensioni a utilizzare la tecnica del DLP (Direct Light Processing). L'inventore di Lumifold si chiama Davide Marin, un ingegnere originario del Veneto che è anche un grande appassionato di varie forme d'arte.
 
Paco, l'assistente in casa (Italia)
È  un assistente digitale. I suoi sensori gli permettono di percepire movimenti, suoni, riconoscimento vocale e stimoli luminosi. Paco è anche in grado di mostrare alcune espressioni facciali che vi aiuteranno a capire cose vi siete dimenticati. L'inventore di Paco è Fiore Basile, che è diventato un maker a tempo pieno da un solo anno. Ha fondato FabLab Cascina (Pisa) e ha dato il via a diversi progetti nel campo dei wearable, fabbricazione digitale e computer emotivi.

Fonie, il phon per farsi dei selfie perfetti (Italia/Libano)
Visto che da qualche tempo è esplosa la moda dei selfie, ecco un modo completamente nuovo per farsi un ritratto perfetto: usate Fonie. Sembra un phon qualsiasi, ma in realtà mentre vi spara aria calda tra i capelli la sua fotocamera integrata vi scatta delle foto che poi vengono unite in sequenza per ottenere delle GIF animate davvero uniche. Gli inventori di Fonie sono tre studenti del Copenhagen Institute of Interaction Design: Claudia e Martino sono due italiani con un background da industrial designer, mentre Samer è un ragazzo libanese che ha studiato informatica.
 
CubeMate, il cubo degli stati d'animo (Italia)
CubeMate è il modo migliore per dire ai tuoi amici qual è il tuo stato d'animo senza il bisogno di spendere troppe parole. Scegli come ti senti tra quattro possibilità (felice, tranquillo, arrabbiato e triste) e imposta la faccia corrispondente del cubo. CubeMate è nato da un'idea di Roberta e Valentina, due studentesse laureate al CATTID della Sapienza.

Story Lento, favole a distanza (Italia)
Se siete lontani da casa, potete comunque registrare la vostra favola e lasciare che sia Story Lento a raccontarla per voi, illuminandosi nel buio della stanza come una lampada amica grazie ai suoi sensori di movimento. Story Lento è una delle invenzioni di Matteo Citterio ed Edoardo Colzani. Insieme hanno fondato Babau Lab, un laboratorio di progettazione, realizzazione e commercializzazione di giocattoli artigianali interattivi
 
Bare Conductive, l'inchiostro elettrico (Gran Bretagna)
Un pennarello dall'inchiostro speciale che può trasformare le tue idee in circuiti elettrici che funzionano davvero. D'ora in poi i tuoi robot di carta potranno funzionare come se fossero veri, ma senza il rischio di prendere la scossa. L'idea è nata dal gruppo di Bare Conductive, uno studio di designer che lavora a Londra. Bare Conductive è una startup fondata a Londra nel 2009, si occupa di sviluppare piattaforme ludiche accessibili a tutti, in modo da scatenare la creatività in tutte le sue forme.

C'monBoard, lo skateboard intelligente (Italia)
Avete mai pensato di poter controllare il vostro skateboard a distanza grazie a uno smartphone? Ora potete fare vedere ai vostri amici di cosa siete capaci. Installate questo motorino elettrico sotto un asse delle ruote e lasciatevi trasportare in giro con la sola forza del Bluetooth. Il bello è che quando vi muovete in discesa o spingendo con le vostre gambe ricaricherete le batterie. I due inventori di C'monBoard si chiamano Cecilia e Matteo. Hanno rispettivamente 27 e 30 anni e sono diventati dei makers da pochissimo tempo sperimentando con Arduino.

EWE, la macchina per rifornire le stampanti 3D in modo sostenibile (Italia)
Progetto Ewe ha messo in piedi una macchina capace di triturare e fondere gli scarti di plastica in un filamento per creare oggetti completamente nuovi dal materiale plastico riciclato dagli avanzi delle stampe 3D. Funziona e ha un occhio di riguardo per il design. Gli inventori di Ewe sono Davide Costa, Francesco Cavallo e Simone Brandi, tutti ex studenti della Sapienza di Roma. Il contatto del gruppo è Davide Costa.
 
Printer Drones, i droni sono un gioco da ragazzi (Italia)
Basta una stampante 3D per realizzare il telaio in plastica di un semplice quadricottero. Una volta installati motori, eliche e circuiti di comando sarete pronti per missioni aeree in perfetta autonomia. Dietro ai droni stampati in 3D ci sono due ragazzi, Matteo Moroni e Mattia Fossati, entrambi diciottenni che hanno iniziato tra i banchi di scuola.
 
SoundLight, la lampada a effetti magici (Italia)
SoundLight è una lampada intelligente adatta a creare l'atmosfera giusta in qualsiasi situazione vi troviate. Attraverso il Bluetooth potete variare le impostazioni audio e quelle delle luci LED direttamente dal vostro smartphone. Avrete a disposizione 16 punti luce, un HiFi da 8 watt e una striscia di luci bianche da 2700 kelvin che seguiranno il ritmo della musica. Che la festa abbia inizio. SoundLight è ideata da un team di cinque giovani amanti del fai-da-te originari di Salerno. Nella vita di tutti i giorni fanno gli ingegneri e i designer, ma adesso il loro sogno è quello di unire le forze e dare vita alla startup dei loro sogni.
Condividi