Original qstring: print | /dl/rainews/articoli/Le-previsioni-della-Commissione-Ue-deprimono-la-borsa-e-i-titoli-di-stato-fb66dcf1-dc80-4d11-98b1-2d85acba4ab7.html | rainews/live/ | (none)
Rai News
ECONOMIA

Le previsioni della Commissione Ue deprimono la borsa e i titoli di stato

di Marzio Quaglino La  borsa milanese era partita in rialzo. Poi le previsioni della Commissione Europea sull’Italia hanno fatto invertire la rotta in Piazza Affari e allargato lo spread con i bund tedeschi.

Alla fine l’indice principale milanese ha lasciato sul terreno lo 0,57%, in una seduta negativa anche per Francoforte (-0,45%) e Parigi (-0,13%), mentre Londra ha guadagnato lo 0,33%.

Sul listino sono state le trimestrali a muovere gli scambi premiando banco Bpm (+2,98%) e colpendo invece Unicredit (-3,81%).

I numeri della Commissione hanno pesato anche sul mercato dei titoli di stato. Il differenziale di rendimento con i bund tedeschi è salito a 294 punti base, mentre il rendimento del Btp decennale si è portato al 3,39%.

Sul valutario l’euro perde qualche posizione sul dollaro con il cambio a quota 1,1415.
 
 
Ore 17.53