Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Lega-Salvini-il-Centrodestra-andra-compatto-al-Quirinale-no-accordi-partitici-ma-su-programma-32461764-9067-47e8-8901-4d03dfbbc4c1.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

Lega, Salvini: "Il Centrodestra andrà compatto al Quirinale"

Salvini: "Raccoglieremo le forze di sinistra che guardano alla Lega"

Condividi
"C'è un parlamento, c'è un candidato premier e c'è un programma che porterà l'Italia fuori dalle sabbie mobili". Lo ha detto  il  segretario della Lega Matteo Salvini, incontrando i  giornalisti sotto Palazzo Lombardia con Attilio Fontana e Roberto Maroni.

"Non entro nelle prerogative del Capo dello Stato, che è uomo in grado di rispettare la volontà elettorale e chi ha capacità di governare e chi no. Chi ha idee che ci permettano di realizzare il nostro programma sarà ascoltato", dice Matteo Salvini. "Penso - aggiunge il leader leghista, confermando che non ci saranno "passi indietro" da parte sua sul tema della premiership del centrodestra - che gli accordi fra partiti nel segreto delle chiuse stanze non sia quello che gli italiani vogliono". "C'è una coalizione che ha vinto, che è quella del centrodestra, con la Lega - sottolinea - che ha preso una quantità di voti incredibile. Siamo pronti per governare". 

Il Centrodestra andrà compatto al Quirinale
"Sono contento della compattezza del centrodestra, andremo insieme al Quirinale. Siamo prima coalizione e siamo la speranza  per gli italiani", ha detto il segretario della Lega, incontrando la stampa nella piazza sotto la sede della Giunta regionale della Lombardia in riferimento alle future consultazioni del Presidente della Repubblica per la formazione del nuovo governo.

Premiership? Non mi scanso
​Pronto a un passo indietro sulla premiership se si convergesse su un altro nome in caso di governo di centrodestra? A questa domanda della stampa Salvini risponde: "Ho fatto una campagna elettorale in lungo e in largo per Salvini premier. Ci hanno dato 12 milioni di voti come coalizione, 5 milioni alla Lega e poi mi dicono cosa fai, ti scansi? No", ha detto Matteo Salvini.

Raccoglieremo le forze di sinistra che guardano alla Lega
Il segretario del Pd, Matteo Renzi, che ha annunciato le dimissioni dopo la formazione del nuovo Governo, è "vittima della sua arroganza e, quindi, peccato perché c'è una tradizione di sinistra che o non vota o in tanti casi guarda alla Lega. Vedremo di raccogliere quella forza, quella passione di ascoltare gli artigiani, gli operai, i precari che qualcun altro ha perso", ha detto il segretario della Lega.
 
Condividi