Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Lombardia-Maroni-conferma-la-rinuncia-a-candidarsi-e-annuncia-Attilio-Fontana-e5aa4453-1518-4b92-aa8b-ca11cfca5a44.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

Verso il voto

Lombardia: Maroni conferma rinuncia e lancia come candidato del Carroccio Attilio Fontana

Condividi
Roberto Maroni ha confermato alla riunione di Giunta che non si ricandiderà  "per motivi personali" alla presidenza della Lombardia. Secondo quanto si apprende da fonti qualificate, Maroni ha indicato nell'ex sindaco di Varese,il leghista Attilio Fontana, il candidato a succedergli nelle elezioni del 4 marzo. 

Maroni: con autonomia chiudiamo in bellezza
Con "l'autonomia che sarà fatta entro le elezioni, possiamo concludere in bellezza e aprire una prospettiva straordinaria per la Lombardia". Ha detto in conferenza stampa, facendo un primo bilancio della legislatura. 

L'autonomia, ha aggiunto Maroni, "è la sfida conclusiva del mio mandato che si concluderà il 4 marzo, una sfida che voglio vincere: il 22 ottobre è stato un referendum storico, una sfida epocale".   "Abbiamo iniziato una trattativa col governo - ha sottolineato il presidente della Lombardia - senza il referendum non ci sarebbero stati i tavoli territoriali. Sono 23 le materie che possono essere trasferite. E il mio obiettivo è quello di firmare l'accordo entro le elezioni, possibilmente entro fine gennaio, sia sulle competenze sia sulle risorse. Domani a Roma spero di chiudere già sulle competenze".

"Metto a disposizione la mia esperienza se sarà necessario. Certo non andrò in pensione". So che cosa significa avere responsabilità di governo". " Ho solo una preoccupazione - ha detto Maroni - che possa assumere responsablità di governo uno come Di Maio. Per me di Maio è la Raggi al cubo. Se dovesse andare lui a palazzo Chigi c'è il rischio che l'Italia finisca come Spelacchio. Spero - ha concluso - che non succeda".





Tra i primi commenti quello di Giorgio Gori, il candidato alle Regionali del centrosinistra: "Ieri sera gli ho telefonato. Mi ha confermato la notizia e mi ha esposto le sue motivazioni che ovviamente per correttezza non riferirò


Condividi