Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Luglio-2019-il-mese-piu-caldo-mai-registrato-al-mondo-b30499b9-dc14-4820-8a9a-c86ffc57cef5.html | rainews/live/ | true
SCIENZA

Clima

Luglio 2019: è stato il mese più caldo mai registrato a livello globale

Condividi

Luglio 2019 è stato il mese più caldo mai registrato nel mondo. Lo ha rivelato il Copernicus climate change service. "Mentre luglio è di solito il mese più caldo dell'anno per il mondo, secondo i nostri dati è stato anche il mese più caldo registrato a livello globale", ha affermato il direttore, Jean-Noel Thepaut. "Con le continue emissioni di gas serra e il conseguente impatto sulle temperature globali, i record continueranno a essere battuti in futuro".

L'ondata di caldo ha visto registrare il mese scorso record in tutta Europa, con temperature insolitamente alte anche al Circolo polare artico. Copernicus ha riferito che le temperature medie in questo mese appena trascorso sono aumentate rispetto ai valori compresi tra il 1981 e il 2010 in Alaska, Groenlandia, Siberia, Asia centrale, Iran e ampie zone dell'Antartide. Anche l'Africa e l'Australia hanno registrato temperature più alte della media.

A livello globale, luglio 2019 è stato leggermente più caldo - di 0,04 gradi Celsius (0,072 Fahrenheit) - rispetto al mese precedente al record registrato nello stesso mese del 2016 che fu già molto significativo, perché in quell'anno ci fu El Nino, fenomeno climatico che causa il riscaldamento delle acque del Pacifico e di conseguenza un innalzamento delle temperature, al di là dell'impatto del riscaldamento globale.

"Ci sono sempre state estati calde. Ma questa non è l'estate della nostra giovinezza. Non è l'estate dei nostri nonni", ha dichiarato il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterrese, giorni fa. "Se non facciamo niente per il cambiamento climatico ora, questi eventi meteorologici estremi saranno la punta dell'iceberg. L'iceberg si sta rapidamente sciogliendo".

Condividi