Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/M5S-Di-Maio-senza-maggioranza-appello-a-tutti-contratto-su-programma-Generale-Costa-nostro-ministro-Ambiente-52b94dc1-f93f-499f-a702-65f1ce8e150d.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

Verso il voto

M5S, Di Maio: "Senza maggioranza contratto su programma". "Costa nostro ministro dell'Ambiente"

Il candidato premier Cinque Stelle: "Smentisco ogni scenario che preveda una alleanza con la sinistra"

Condividi
"Il mio appello" se il M5S non avrà la maggioranza, "sarà rivolto a tutti, non è vero che sto pensando a un governo con il centrosinistra o con il centrodestra". Così il candidato premier M5S Luigi di Maio a "1/2 h in più", su Rai3. "Se la sera delle elezioni, noi saremo primo partito", ma non ci saranno numeri per governare da soli, "faremo un appello a tutti i gruppi dicendo: 'Noi di voi non ci fidiamo', ma "facciamo un confronto e firmiamo un contratto con un programma di lavoro" con un timing "entro cui approvare" i punti del programma.

"Aspettiamo il 4 marzo per capire la configurazione del Parlamento. Molti elettori del centro sinistra mi dicono che credono che l'unica battaglia è tra noi e il centrodestra, perché il Pd è al 20%, noi al 30% con picchi del 35%", ha detto il capo politico del M5S. 

"Smentisco ogni scenario che preveda una alleanza di Di Maio con la sinistra. Non siamo disposti ad alleanze o larghe intese. Se ci dovessimo trovare la sera delle elezioni con la maggioranza assoluta saremmo in grado di governare da soli, ma se non dovesse esserci questo numero, la squadra di governo la presentiamo prima, quindi nessuna trattativa sui ministri", ha detto il candidato premier Cinque Stelle. "La sera delle elezioni, se non riuscissimo ad avere la maggioranza assoluta, diremmo ai nostri interlocutori: di voi non ci fidiamo, ma se vogliamo mettere insieme i temi su cui costruire i programmi di lavoro, noi ci siamo. Firmiamo un contratto che è un programma di lavori, su quello votiamo e avviamo la diciottesima legislatura", ha spiegato Di Maio. "Dico contratto perché a me interessa vincolarli". 

"Di Terra dei Fuochi ce n'è una in ogni Regione. Per questo riteniamo che il ministero dell'Ambiente sia centrale per il governo italiano. Se dovessi essere incaricato ho intenzione di proporre un servitore dello Stato, il generale di Brigata dell'Arma dei Carabinieri Sergio Costa", ha annunciato  Luigi Di Maio a "1/2 h in più".

 "Questa settimana il M5s presenterà al Presidente della repubblica una proposta di lista di ministri. Lo facciamo per fare sapere agli italiani quale sarà il capitale umano sul quale si deve investire", ha detto.
Condividi