MONDO

La capitale Bamako

Mali, attacco a resort frequentato da occidentali: almeno 2 vittime. Liberati 32 ostaggi

Forze speciali maliane e francesi sono entrate in azione a Bamako. Secondo fonti locali si tratterebbe di un attacco jihadista. Fonti di sicurezza locali al momento parlano di due vittime

Condividi
Almeno due persone sono state uccise nel corso di un attacco a un hotel frequentato da occidentali, alla periferia di Bamako. Lo hanno riferito fonti della polizia maliana all'agenzia Efe. Le forze speciali del Mali hanno circondato l'intero perimetro del resort, situato in una cittadina ad est di Bamako. Le forze speciali maliane intervenute sul posto hanno liberato almeno 32 ostaggi prigionieri dei jihadisti che hanno attaccato il resort  Lo scrivono su Twitter media africani che riportano che uno dei due morti sarebbe un cittadino franco-gabonese.

A quanto riferito dal governo del Mali, alcuni uomini armati hanno fatto irruzione nella struttura. Testimoni ospitati in alberghi vicini riferiscono di aver sentito degli spari e di aver visto un'alta colonna di fumo salire dal lodge. Sul posto, insieme ai soldati maliani, starebbero intervenendo anche le forze speciali dell'antiterrorismo francese. Tutta la zona è sigillata.

I jihadisti che hanno attaccato il resort gridavano 'Allah Akhbar' al momento dell'attacco. Lo scrivono su Twitter media francesi, secondo cui diversi ostaggi sarebbero transalpini, citando alcuni di loro che sono riusciti a fuggire. Secondo uno di loro, citato da Al Arabiya, i jihadisti parlavano tra di loro in inglese, ma nessuna di queste indicazioni può essere verificata.

Il residence Kangaba è un complesso alberghiero costituito soprattutto da lodge di un certo livello, con numerose piscine e vegetazione gradevole. Ai turisti vengono proposte molteplici attività sportive e culturali.

Nove giorni fa il Travel state department americano aveva emesso un warning per possibili attacchi nel Paese africano

Non è la prima volta che si registra un simile attacco a Bamako. Il 20 novembre 2015, una ventina di persone vennero uccise al Radisson Blu Hotel, uno dei più esclusivi della capitale del Mali. Qualche settimana prima, nel marzo 2015, in un attacco a un ristorante, erano rimaste uccise cinque persone, tra cui due occidentali.
Condividi