Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Maltempo-ancora-temporali-e-venti-di-burrasca-al-centro-Nord-d79c749b-48f6-44d7-a6de-56331afa0d44.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Ancora senza corrente 13mila utenze in Alto Adige

Maltempo, ancora temporali e venti di burrasca al centro Nord

Allerta arancione in Veneto. Riaperta la linea ferroviaria del Brennero chiusa a causa di una frana di fango e alberi

Condividi
Una perturbazione atlantica sta interessando l'Italia con condizioni di generale maltempo e precipitazioni diffuse, anche temporalesche, sulle regioni centro-settentrionali, in estensione a quelle meridionali. La fase di maltempo sarà accompagnata anche da un consistente rinforzo dei venti meridionali.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che estende quelli diffusi nei giorni precedenti.

Dal primo mattino di oggi, sabato 16 novembre, persisteranno precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Veneto, Friuli Venezia Giulia e, dal pomeriggio, anche su Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise. Dalle prime ore di domani, inoltre, attesi venti forti o di burrasca dai quadranti meridionali su Campania, Puglia, Basilicata e Calabria; dal pomeriggio persisteranno venti forti meridionali sulla Sicilia, con possibili mareggiate sulle coste esposte. La regione Veneto ha declassato il livello di allerta per rischio idraulico da rossa ad arancione" rende noto la Protezione civile, sottolineando che "permane l'allerta arancione sulla Provincia Autonoma di Bolzano, sul settore occidentale del Friuli Venezia Giulia, sul Lazio centro - meridionale, sul versante occidentale dell'Abruzzo, sull'Umbria, su parte del Molise.

Valutata, inoltre, allerta gialla sulla Provincia Autonoma di Trento, sui restanti settori del Veneto, sul versante orientale del Friuli Venezia Giulia, su Emilia-Romagna, Toscana, Marche, sui restanti territori di Lazio, Abruzzo e Molise, sulla Campania nord-occidentale, sul settore sud-orientale della Calabria e sulla Sicilia nord-orientale.

Isolate vaste zone dell'Alto Adige, manca la corrente elettrica
L'ondata di maltempo continua ad abbattersi sull'Alto Adige. Le precipitazioni nevose non si attenuano e la situazione resta di massima allerta, specialmente della parte occidentale della provincia di Bolzano. Ancora circa 13.000 utenze sono senza corrente elettrica, dopo le eccezionali nevicate di ieri. A Brunico invece nella notte è tornata la luce. La linea ferroviaria del Brennero è ancora interrotta all'altezza di Bolzano per una frana, è stato istituito un servizio di bus sostitutivi tra la stazione di Bolzano e quella di Brunico. Risultano chiuse numerose valli, come la val Gardena, la val Badia, la val d'Ega, la val Senales, la val Martello. Sono in tutto 70 le strade chiuse per motivi di sicurezza.

Ferrovia Brennero, riaperta la linea ferroviaria
Alle ore 11 è stata riaperta la linea ferroviaria del Brennero, interrotta da ieri sera per una frana a Bolzano. Già alle ore 9.30 i treni avevano iniziato a circolare su un binario unico, poi è entrato nuovamente in funzione anche il secondo binario. Ieri attorno alle ore 19,40 una frana di fango e alberi, causata dalle forti piogge della giornata, è caduta sui binari a circa 500 metri a sud della stazione di Bolzano all'altezza di viale Trento nella zona del 'Virgolo' costringendo l'interruzione sia della linea Brennero - Verona ma anche la Bolzano - Merano.
Condividi