Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Maltempo-crolla-muro-di-due-metri-due-morti-nel-frusinate-Due-navi-si-scontrano-a-Ischia-6cd84928-07b3-4402-b708-0934a5aa79fb.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Tempesta di vento scoperchia tetti in Abruzzo, nella Marsica

Maltempo: forte vento, crolla un muro e un albero cade su un'auto. Quattro morti nel Lazio

Due vittime nel Frusinate, a Guidonia albero su auto uccide 45enne. Ragazzino muore schiacciato dal padre che cade da scala a Capena. Vigili del fuoco: 1.500 interventi al Centro Sud

Albero su auto a Guidonia (Foto Vigili del fuoco)
Condividi
Tragedia nel Frusinate a causa del maltempo dove sono morte due persone, mentre un'altra è stata trasportata in eliambulanza a Roma. E' accaduto ad Alvito poco dopo le 10 quando a causa del forte vento è crollato un muro alto due metri circa. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Sora e i vigili del fuoco. 




Albero cade su auto: muore conducente
Un albero crollato in via Maremmana Inferiore, a Guidonia, questa mattina alle 10,30, ha centrato una Fiat Panda in transito direzione via Marcellina. Il conducente, 45 anni, estratto dalle lamiere grazie all’intervento dei vigili del fuoco è stato elitrasportato in gravi condizioni in ospedale dove è morto poco dopo. Sul posto gli agenti della Polizia Locale che hanno chiuso la strada per effettuare i rilievi e mettere in sicurezza la strada.


Albero su auto a Guidonia (Foto Vigili del fuoco)

Un ragazzino di 14 anni è morto schiacciato dal padre che, mentre stava riparando la tettoia della loro ditta danneggiata dal maltempo, ha perso l'equilibrio probabilmente a causa di una raffica di vento ed è caduto da un'altezza di sei metri finendo addosso al figlio che era sotto la scala. E' accaduto in via Traversa del Grillo a Capena, alle porte di Roma. Inutili i soccorsi per il 14enne. Il padre è rimasto illeso. Sul posto i carabinieri della stazione di Capena e della compagnia di Monterotondo.

Nuova ondata di maltempo al centro-sud
L'ondata di maltempo colpisce particolarmente il centro-sud dove si è registrato un calo delle temperature (addirittura fino a -15°) e venti molto forti. Proprio per il forte vento - questa mattina - due navi si sono scontrate al porto di Ischia. Secondo quanto si apprende dalla Guardia costiera, nessuno è rimasto ferito. Le imbarcazioni hanno riportato leggeri danni. In Campania, il mare molto agitato sta dunque creando molte difficoltà nei collegamenti: quasi del tutto interdette le corse per le isole del golfo di Napoli. Capri è del tutto irraggiungibile (in alcune zone dell'isola manca la luce, chiuso il cimitero comunale), mentre per Ischia e Procida salpano solo alcuni traghetti da Pozzuoli. 

Vigili del fuoco: 1.500 interventi al Centro Sud
Sono quasi 1.500 gli interventi dei vigili del fuoco effettuati da stamane per il maltempo, specie per il forte vento: 400 nel Lazio, 380 in Campania, 200 in Abruzzo, 180 in Umbria, 100 in Puglia, 90 in Molise, 60 in Sicilia, 30 in Calabria e 25 in Basilicata.



Forte vento: due feriti lievi a Napoli
Il vento inoltre nel Capoluogo partenopeo sta provocando anche la caduta di alberi. Due persone - madre e figlio - sono rimasti leggermente feriti mentre in auto transitavano  lungo via Figliola in direzione San Giorgio a Cremano. Sul posto i Vigili del Fuoco. Nei pressi della Stazione centrale inoltre un cartellone pubblicitario è volato sul tetto di un edificio. Segnalata anche la caduta di intonaci.

Scuole chiuse nel Salernitano: raffiche di vento e neve
Scuole chiuse in alcuni centri della provincia di Salerno, raffiche di vento e disagi. Il sole ha fatto capolino, di nuovo, intorno alle 8.15, ma, durante la scorsa notte e le prime ore di questa mattina, nel Salernitano, si registrano forti raffiche di vento ed ha nevicato. Nel capoluogo di provincia  e a Battipaglia, il vento sta creando disagi per la caduta di cartelloni pubblicitari e di rami di alberi sulla sede stradale. In diversi comuni della provincia di Salerno, stamani, i sindaci hanno ordinato la chiusura delle scuole, come a Cava de' Tirreni, a Pellezzano, a Tramonti e a Teggiano. A Caggiano, invece, il primo cittadino ha disposto lo stop alle lezioni, gia' nella serata di ieri, "in via precauzionale".

La neve è caduta, in particolare, nella Valle dell'Irno, sul raccordo autostradale Salerno - Avellino e in Costa d'Amalfi; nelle frazioni alte di Salerno, un sottile manto bianco è durato finchè non è tornato a splendere il sole. La stazione meteorologica di Capaccio Paestum 'Torre di Mare' registra una raffica di vento a 101,4 chilometri orari alle 5 di questa mattina.Basilicata.

Scuole chiuse anche a Potenza: temperature rigide. Previste nevicate
Il sindaco di Potenza Dario De Luca ha disposto per oggi la chiusura delle scuole, asili nido compresi, per le previsioni meteorologiche che riportano nevicate in Basilicata anche a quote basse di 200-300 metri. Potenza, con i suoi oltre 800 metri di altitudine, è il capoluogo di regione situato alla quota più elevata d'Italia e pertanto è particolarmente esposta alle avverse condizioni climatiche. Dall'inizio dell'anno è già la terza volta per la chiusura delle scuole, le precedenti per le nevicate del 9 e del 24, 25 e 26 gennaio. Oltre alle nevicate sono previste temperature rigide e venti di burrasca.

Bari. Nave turca arenata, s'incaglia pure il rimorchiatore
Il rimorchiatore Galesus, con a bordo tre persone - sempre a causa del forte vento- si è arenato mentre tentava di prestare soccorso al mercantile turco Efe Murat, da questa mattina incagliato sul basso fondale sabbioso e finito contro la barriera frangiflutti della spiaggia di 'Pane e Pomodoro' a Bari. Durante le operazioni un militare della Guardia Costiera è rimasto leggermente ferito a una mano. In soccorso sta ora giungendo a Bari un elicottero dalla base di Catania della Guardia Costiera. 


Abruzzo: Tempesta di vento scoperchia tetti nella Marsica
Forti raffiche di vento - da questa mattina - stanno creando notevoli disagi nella Marsica. Tra i comuni più colpiti - al momento - Magliano dei Marsi e Avezzano, dove sono stati segnalati tetti scoperchiati e alberi caduti. Proprio ad Avezzano - in pieno centro - a via Montello - la caduta di un albero ha provocato la rottura di un cavo elettrico, lasciando la zona senza elettricità. Vigili del Fuoco e Protezione Civile sono al lavoro dalle prime luci dell'alba per soddisfare le numerose richieste dìintervento.

Dal Molise stop collegamenti con isole Tremiti
Raffiche di vento forte stanno interessando il litorale molisano dove le temperature si sono bruscamente abbassate. Numerosi gli interventi dei Vigili del Fuoco in tutto il Molise per rami divelti dal vento forte, come pure tegole e cartelloni pubblicitari. Interrotti i collegamenti via mare tra il porto di Termoli e le Isole Tremiti (Foggia): la motonave 'Isola di Capraia' non ha effettuato la corsa a causa del mare in burrasca.

La Capitaneria di Porto ha diramato un avviso di burrasca valido fino alla serata che prevede vento di nord-est forza 9, mare molto agitato con un'altezza d'onda di 4 metri. I pescherecci della marineria molisana hanno rinforzato gli ormeggi.

Roma: albero su taxi, bloccati tram a viale Trastevere
Traffico bloccato e servizio tram limitato a causa del crollo del grosso ramo di un albero in viale Trastevere, all'altezza di piazza Mastai a Roma. La linea tram 8 in direzione di piazza Venezia è limitata a largo Bernardino da Feltre. Bus sostitutivi sono attivi tra largo Bernardino da Feltre e piazza Venezia e viceversa. Nel crollo sono stati danneggiati anche i cavi elettrici che alimentano il tram.

Chiuso Parco archeologico Colosseo
A causa del maltempo e delle forti raffiche di vento su Roma, è stata infine disposta la chiusura del Parco archeologico del Colosseo. Lo comunica la direzione del Parco su Twitter. Il Parco del Colosseo racchiude alcuni dei siti archeologici e culturali più importanti al mondo: oltre all'anfiteatro Flavio, che dà il nome al Parco, comprende anche Foro Romano, Domus Aurea e Palatino. In sostanza è stato chiuso anzitempo l'accesso al centro storico archeologico della Capitale, in buona parte peraltro dislocato in siti all'aperto, con diversi alberi ad alto fusto: da qui la decisione di chiudere anticipatamente. L'orario normale di apertura in questa stagione è dalle 8.30 alle 17.

Raggi: domani chiuse ville, parchi e cimiteri
"A seguito dell'allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale per le forti raffiche di vento intervenute nella giornata odierna ed estese, seppure con minore intensità, per la giornata di domani, la Sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha disposto con Ordinanza Sindacale, per domani, 24 Febbraio, la chiusura di parchi, ville storiche e cimiteri di Roma Capitale. L'obiettivo è di garantire la riapertura in sicurezza". Lo riferisce, in una nota, il Campidoglio.

Vento e neve a bassa quota in Sicilia
Forte raffiche di vento e neve a bassa quota in Sicilia, per l'ondada di maltempo che sta sferzando buona parte dell'Italia. Sono state decine le richieste di intervento giunte alle sale operative dei vigili del fuoco per alberi e cartelloni pubblicitari abbattuti, che per fortuna non hanno creato gravi danni. La neve ha imbiancato le cime delle Eolie e fiocchi sono caduti sui rilievi attorno a Palermo. I maggiori disagi sono stati causati dal forte vento. A Paceco, nel trapanese, il tetto del palazzetto dello sport e' stato scoperchiato ed e' finito su un uomo di 68 anni, che e' rimasto ferito. Il pensionato ha riportato un trauma cranico ed una frattura ad una gamba. Altre due persone hanno riportato lievi ferite. Disagi per il vento sono stati registrati all'aeroporto di Trapani Birgi, rimasto chiuso per un paio di ore. Due voli, uno proveniente da Pisa e l'altro da Bologna, sono stati dirottati a Palermo.
Condividi