Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Maltempo-in-Italia-allerta-della-Protezione-Civile-per-7-regioni-372757fb-72b1-4cac-a951-3b83589e524e.html | rainews/live/ | true
ITALIA

A Napoli scuole chiuse

Maltempo in Italia, allerta della Protezione Civile in 7 regioni

Sulla base dei fenomeni previsti e in atto, è stata valutata allerta arancione su tutto il territorio del Lazio, parte di Abruzzo, Molise, Campania, Calabria, Basilicata e sui bacini centro-meridionali e sud-occidentali della Sicilia

Condividi
Il Dipartimento della Protezione civile ha lanciato l'allerta arancione per il maltempo in sette regioni, l'avviso di avverse condizioni meteo prevede temporali al centro-sud, nevicate sull'arco alpino e sull'Emilia-Romagna e forti venti su tutta la penisola.

"Dalle prossime ore - ha spiegato il Dipartimento - l'Italia sarà al centro di un complesso scenario di tempo perturbato: diffusi e forti temporali su diverse regioni del centro-sud, specie quelle del versante tirrenico, deboli nevicate a quote collinari e di fondovalle su alcune zone del nord, e rinforzo della ventilazione su gran parte del Paese, con particolare riferimento all'ingresso di intense correnti di bora sull'alto versante adriatico, di tramontana sul golfo ligure e di venti da sud sulle regioni più meridionali della penisola". E "tutto ciò a causa dell'azione combinata di una vasta circolazione depressionaria, all'interno della quale si muove aria piuttosto fredda di origine continentale e di un centro di bassa pressione, associato a un flusso umido e temperato, in spostamento dal bacino del Mediterraneo occidentale verso il Tirreno".

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione civile, d'intesa con le regioni coinvolte - alle quali spetta l'attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati - ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quello diffuso nella giornata di ieri.

L'avviso prevede dal pomeriggio di lunedì 19 novembre precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale sulla Campania, in estensione dalle prime ore di martedì 20 novembre anche alla Basilicata e alla Calabria, specialmente sui settori tirrenici, e alla Puglia meridionale.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Sempre dal pomeriggio di oggi, lunedì 19 novembre, venti nord-orientali forti o di burrasca, su Friuli Venezia Giulia e Veneto, con raffiche di burrasca forte specie sui settori costieri.

Mareggiate lungo le coste esposte. Dalla serata di oggi previste, infine, precipitazioni a carattere nevoso al di sopra dei 400-600 metri su Friuli Venezia Giulia, Veneto, Lombardia ed Emilia-Romagna, con possibili occasionali interessamenti delle quote inferiori sui settori occidentali dell'Emilia-Romagna, con apporti al suolo deboli. Sulla base di questo quadro meteo è stata valutata per domani, martedì 20 novembre, allerta arancione su tutto il territorio del Lazio, parte di Abruzzo, Molise, Campania, Calabria, Basilicata e sui bacini centro-meridionali e sud-occidentali della Sicilia.

È stata inoltre valutata allerta gialla sui settori nord-occidentali del Veneto, sui restanti bacini di Abruzzo, Basilicata, Calabria e Sicilia, sull'intero territorio di Umbria, Molise e Puglia oltre che su gran parte della Sardegna.

Scuole chiuse martedì 20 a Napoli
A disporlo un'ordinanza del sindaco Luigi de Magistris in seguito a un avviso "di  allerta meteo idrogeologica e idraulica", emanata dalla Protezione civile della Regione Campania, valevole dalle 17 di lunedì 19 e fino alla stessa ora di martedì 20.  L'allerta è di colore arancione e prevede "precipitazioni diffuse, a carattere di rovescio e temporale, puntualmente di forte intensità. Vento localmente forte dai quadranti meridionali, con raffiche nei temporali. Mare localmente agitato, con possibili mareggiate lungo le coste esposte".
Condividi