Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Manovra-Conte-soddisfatto-della-proposta-fatta-a-Ue-1c836769-07ba-4a43-ae00-4a2000f982dc.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

"Lavoriamo nell'interesse degli italiani"

Manovra, Conte: "Soddisfatto della proposta fatta alla Ue"

Tra Natale e Capodanno un consiglio dei ministri per approvare i due decreti che disciplineranno reddito di cittadinanza e "quota 100" per le pensioni

Condividi
"Sono soddisfatto della proposta che ho lasciato sul tavolo della commissione Ue, lavoriamo nell'interesse degli italiani e riteniamo sia un'ottima proposta anche nell'interesse degli europei". Queste le parole del premier Giuseppe Conte arrivato a Bruxelles, all'Europa Building per il ConsiglioUe.

Conte è arrivato in ritardo e non ha potuto prendere parte al minuto di silenzio del Consiglio Ue per l'attentato di Strasburgo. Fonti dell'esecutivo hanno spiegato che Conte si è trattenuto per tutta la mattinata, a Roma, a lavorare nel suo ufficio.

M5S: il lavoro di Conte prezioso per i cittadini
A sostenere il premier e a  rilanciare la sua "soddisfazione" ci pensa il Movimento Cinque Stelle: "Tutti riconoscono il prezioso lavoro svolto da Giuseppe Conte: ha saputo avviare una trattativa molto importante con Bruxelles che genererà risultati positivi per i cittadini italiani".  I pentastellati confermano le principali misure della manovra: "Abbiamo confermato tutte le misure annunciate nelle scorse settimane. E questo vogliamo ribadirlo perché con questa manovra introduciamo il reddito di cittadinanza, superiamo la legge Fornero grazie a Quota 100 e innalziamo le pensioni minime portandole a 780 euro. In sintesi manteniamo le promesse fatte ai cittadini. A Conte va riconosciuto il merito di aver condotto una trattativa con grande responsabilità che ci permetterà, molto probabilmente, di evitare anche la procedura d'infrazione".

Manovra, verso due decreti per reddito e quota 100 dopo Natale
Il fondo che stanzia le risorse per i due provvedimenti verrà però rivisto. E sarà modificato. Il governo dovrebbe approvare, con ogni probabilità in un Cdm tra Natale e Capodanno, i due decreti che disciplineranno reddito di cittadinanza e "quota 100" per le pensioni. Ci sarà probabilmente - riferiscono fonti del governo - una riduzione di risorse per tagliare il deficit e le norme che stabiliranno le modalità di pensioni e reddito saranno invece in due decreti ad hoc.

Incontro Tria-Moscovici
Intanto il negoziato con l'Ue continua. Il ministro dell'Economia, Giovanni Tria ha incontrato il commissario agli affari economici, Pierre Moscovici nella sede della Commissione per trovare un'intesa sulla manovra di bilancio 2019 e evitare l'avvio della procedura per deficit eccessivo per violazione della regola del debito. Nella sede della Commissione è arrivato anche il direttore generale del Tesoro, Alessandro Rivera.
Condividi