Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Maria-Carmela-Lanzetta-ministro-affari-regionali-governo-renzi-c9875af0-7567-4e47-8dd6-075eee8e60c2.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Affari Regionali

Maria Carmela Lanzetta

E' stata sindaco di Monasterace, paesino della Locride, fino al luglio scorso. Si dimise dopo essere stata per anni nel mirino della 'ndrangheta. Simbolo dell'antimafia calabrese, da anni sotto scorta, in occasione delle primarie del Pd ha sostenuto la candidatura di Civati. Avvertita dell'incarico 10 minuti prima dell'annuncio di Renzi

Maria Carmela Lanzetta
Condividi
Chiamata a sorpresa da Renzi. Maria Carmela Lanzetta, 59enne neo ministro degli Affari Regionali, ha saputo dieci minuti prima dell'annuncio del presidente del Consiglio incaricato che sarebbe entrata a far parte della nuova squadra di governo. Una chiamata di Delrio l'ha allertata. Lanzetta è nata a Mammola, in provincia di Reggio Calabria, il primo marzo del 1955. A Locri ha conseguito il diploma di maturità classica, poi a Bologna la laurea in farmacia. Sposata, è madre di due figli. 

Eletta sindaco di Monasterace, nel Reggino, il 28 maggio 2006 con una percentuale del 62,2%, è stata poi confermata il 15 maggio 2011 con il 35,4%. Nel mirino della 'ndrangheta, sono molte le intimidazioni di cui è stata vittima. Nel 2001 le hanno bruciato la farmacia, nel 2012 hanno sparato alla sua automobile. Nel luglio 2013 si è dimessa da sindaco in polemica per essere stata abbandonata dal resto della politica nella lotta contro la 'ndrangheta. Alle primarie del Pd dello scorso 8 dicembre è stata capolista con Pippo Civati ed è stata eletta nella direzione nazionale del partito. Prima della nomina nel governo Renzi gestiva la farmacia di famiglia a Monasterace.
Condividi