Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Mattarella-Cogliere-opportunita-della-ripresa-proseguire-nelle-riforme-e827f287-f5ea-4a57-a981-18739dce7a0b.html | rainews/media/ | (none)
ITALIA

Assemblea di Confindustria

Mattarella a Confindustria: "Cogliere l'opportunità della ripresa, proseguire nelle riforme"

Sono le parole del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel "cordiale saluto al presidente Squinzi, ai rappresentanti delle istituzioni e a tutti i partecipanti all'Assemblea Generale di Confindustria

Condividi
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha inviato un messaggio in occasione dell'Assemblea Generale di Confindustria.
"Siamo in una importante fase di cambiamento, dopo un lungo e sofferto periodo di crisi, con gravissimi effetti in termini di perdita di capacità produttiva e di occupazione, segnali indicano che anche in Italia si è avviata la ripresa", dice il Capo dello Stato.

"Dobbiamo cogliere questa opportunità per portare il Paese su un sentiero di crescita stabile e più sostenuto, cruciale per offrire opportunità ai giovani, per concretizzare l'aspirazione a un futuro migliore", è la raccomandazione di Mattarella nel "cordiale saluto al presidente Squinzi, ai rappresentanti delle istituzioni e a tutti i partecipanti all'Assemblea Generale di Confindustria".

Per il Presidente della Repubblica, "le istituzioni e la politica devono proseguire lungo il sentiero delle riforme strutturali per migliorare il contesto per fare impresa, promuovere la cultura della legalità del merito e della responsabilità, garantendo così condizioni per la competitività".

Squinzi: ho sempre creduto in Expo
Imprenditori e politici in prima fila per ascoltare l'intervento del presidente di Confindustria Giorgio Squinzi per un'assemblea che cambia sede - eccezionalmente ad Expo quest'anno - ma non pelle: l'industria deve tornare al centro dell'agenda del governo. Presenti nell'Auditorium, tra gli altri, il commissario unico dell'Expo, Giuseppe Sala, diversi ministri, il presidente della società Expo e commissario del Padiglione Italia Diana Bracco, i segretari generali dei sindacati. 

Come promesso lo scorso anno, Confindustria è al fianco dell'Esposizione universale, "occasione irripetibile per l'Italia" a voler usare le stesse parole del numero uno di viale dell'Astronomia, ma l'appuntamento di oggi - circa duemila gli invitati - è anche l'occasione per un bilancio di una visione chiara e strategica su quello che deve essere l'industria del futuro e come costruirla.

Un bilancio di non solo quanto fatto in tre anni di presidenza, ma un intervento su quanto resta da cambiare. Nel suo intervento Squinzi affronta il tema riforme, a cominciare da quella della pubblica amministrazione, infrastrutture, spending review, credito e internazionalizzazione, senza dimenticare il rapporto tra impresa e dipendenti. Giustizia, fisco, semplificazione le parole chiave per consentire alle aziende di essere competitive, crescere, investire di più e innovare.
Condividi