Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Mattarella-il-dovere-della-memoria-base-della-convivenza-nel-futuro-10d403a3-2520-4a36-a5f0-556dcf560249.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Binario 21

Mattarella: il dovere della memoria è la base della convivenza nel futuro

Il capo dello Stato al Memoriale della Shoah nella Stazione centrale di Milano: "Inimmaginabile abisso del male"

Condividi
"Per quanto si sia letto e visto, ogni momento di questo genere è fortemente coinvolgente e impressionante. L'abisso del male è inimmaginabile e il dovere della memoria è la base per il futuro, per la convivenza del futuro". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, durante la sua visita al Memoriale della Shoah a Milano.

Durante la sua visita, durata circa tre quarti d'ora, il capo dello Stato si è soffermato sui luoghi più significativi del Memoriale - il muro dell'indifferenza, le stanze delle testimonianze, il muro dei nomi e le lapidi dei convogli, la banchina delle deportazioni - ed è anche salito su uno dei vagoni merci che formavano i convogli dei deportati, "il luogo dove l'impatto è più forte", ha spiegato il presidente della Fondazione del Memoriale Roberto Jarach, sottolineando che Mattarella "è il primo presidente della Repubblica che visita il Memoriale" da quando è stato aperto, in un'area della Stazione Centrale di Milano. 

Il capo dello Stato, che all'interno del Memoriale ha incrociato anche due scolaresche in visita (una di Bassano del Grappa), "ha apprezzato molto il 'Luogo di riflessione' e l'aspetto educativo del Memoriale: da qui passano 42 mila studenti ogni anno", ha concluso Jarach. 
Condividi