Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Migranti-Avramopoulos-replica-ad-Amnesty-Non-siamo-complici-della-Libia-21dc1acc-7d44-4299-afb7-3b64a7261ba2.html | rainews/live/ | true
MONDO

La polemica

Migranti, Avramopoulos replica ad Amnesty: "Non siamo complici" della Libia

Il commisario europeo per le Migrazioni: le raccomandazioni contenute nel rapporto fanno già parte delle nostre azioni

Condividi
Dimitris Avramopoulos replica alle accuse di Amnesty ai governi Ue di complicità con la Libia in merito alle violenze sui migranti. La maggior parte delle raccomandazioni di Amnesty International "fa già parte delle nostre azioni", afferma, interpellato dall'ANSA, il commissario europeo alle Migrazioni. "Siamo consapevoli delle condizioni disumane e terribili che alcuni affrontano - sostiene - ma non siamo complici".

"La situazione in Libia - ha aggiunto Avramopoulos - non è cattiva a causa dell'Unione europea, anzi è leggermente migliore grazie all'Unione europea. E abbiamo ancora molto lavoro da fare per renderla ancora migliore. L'Unione europea, le sue istituzioni e i suoi Stati membri stanno lavorando per salvare vite umane: puro e semplice. Lo facciamo impedendo alle persone di annegare nel Mediterraneo, evacuandole dalle condizioni disastrose in Libia e offrendo loro percorsi sicuri e legali per venire in Europa".
Condividi