Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Migranti-Frontex-sbarchi-in-calo-in-Italia-Meno-80-per-cento-nei-primi-otto-mesi-In-calo-del-62-per-cento-ad-agosto-6d9f1d4e-879e-4c33-a766-78d60cf7bdb8.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Migranti, Frontex: sbarchi in calo dell'80% in Italia. Del 62% ad agosto

Condividi
Il numero di migranti arrivati in Italia attraverso la rotta del Mediterraneo centrale in agosto è sceso a circa 1.500, in calo del 62% da agosto 2017. Lo rileva l'agenzia Frontex, secondo cui il numero totale di migranti rilevati su questa rotta nei primi otto mesi del 2018 è sceso a circa 19 600, l'80 % in meno rispetto a un anno fa.

Finora quest'anno, tunisini ed eritrei sono state le due nazionalità più rappresentate su questa rotta: insieme rappresentano oltre un terzo di tutti i migranti individuati.

Nei primi otto mesi del 2018, il numero di attraversamenti irregolari di confine verso l'UE attraverso le prime quattro rotte migratorie è diminuito del 40% da un anno, a circa 86 500, principalmente a causa della minore pressione migratoria sulla rotta del Mediterraneo centrale. In agosto, circa 12.500 attraversamenti irregolari sono stati rilevati sulle principali rotte migratorie verso l'UE, approssimativamente in linea con il numero dello stesso mese dell'anno scorso, aggiunge Frontex.     

Per il secondo mese consecutivo, la rotta migratoria del Mediterraneo occidentale ha rappresentato oltre la metà di tutte le rilevazioni di attraversamenti illegali delle frontiere nell'UE. Il numero di migranti che raggiungono la Spagna è più che raddoppiato da un anno fa a quasi 6 500 in agosto.

Nei primi otto mesi del 2018 inoltre, ci sono state circa 29 600 traversate irregolari lungo la rotta del Mediterraneo occidentale, più del doppio rispetto a un anno fa. Sul fronte del Mediterraneo orientale, ad agosto si sono registrati circa 4 200 arrivi, l'11% in meno rispetto a un anno fa. In gran parte a causa di un aumento significativo degli attraversamenti irregolari negli ultimi mesi al confine terrestre con la Turchia, il numero totale di migranti rilevati sulla rotta del Mediterraneo orientale nei primi otto mesi dell'anno è aumentato del 58% a circa 34.300. 
Condividi