Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Migranti-Onu-piu-di-10.000-morti-nel-Mediterraneo-dal-2014-5b2153d0-40ee-4a53-a7aa-0a85f23566fa.html | rainews/live/ | true
MONDO

Emergenza immigrazione

Migranti, Onu: più di 10.000 morti nel Mediterraneo dal 2014

Nel 2014 le vittime della sono state 3.500, salite a 3.771 lo scorso anno, nei soli primi 5 mesi del 2016 sono già 2.814. E cresce il numero di migranti minorenni, soprattutto senza famiglia

Condividi
Più di 10.000 persone sono morte nel Mediterraneo dal 2014: lo hanno annunciato oggi le Nazioni Unite. "Dall'inizio del 2014 - quando questo fenomeno di un crescente numero attraverso il Mediterraneo è cominciato - fino ad oggi, abbiamo avuto oltre 10.000 morti", ha detto il portavoce dell'agenzia Onu per i rifugiati, Adrian Edwards.
Secondo l'Alto commissariato Onu per i rifugiati (Unhcr) la cosa "orribile" è l'impennata registrata quest'anno a conferma che la crisi si è acuita nonostante gli sforzi internazionali. Se infatti nel 2014 le vittime della sono state 3.500, salite a 3.771 lo scorso anno, nei soli primi 5 mesi del 2016 sono gia' 2.814.

Cresce numero migranti minori, soprattutto senza famiglia
Il numero dei migranti minorenni che tentano di raggiungere l'Italia dall'Africa continua ad aumentare considerevolmente. Fra i minori, quelli che  sono arrivati soli dall'inizio di gennaio sono più del doppio di quelli arrivati nello stesso periodo del 2015. In totale, come ha indicato oggi da Ginevra l'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim), sono sbarcati in Italia 7.600 minori dall'inizio dell'anno, 3.000 in più rispetto al 2015. Fra questi, più di 7.000 sono arrivati senza familiari, contro i 3.000 del 2015. Si tratta per lo più di giovani provenienti dall'Egitto, dal Gambia, dalla Costa d'Avorio e dalla Guinea, che costituiscono circa la metà del totale. Nel 2015 erano appena 500.

 
Condividi