ECONOMIA

Mercati

Milano chiude invariata, petrolio al top da aprile

Condividi
di Marzio QuaglinoMilano Le Borse dopo gli spunti di ieri hanno preferito navigare vicino alla parità. Anche l’apertura piatta di Wall Street ha contribuito alla stabilità delle piazze del Vecchio continente. Londra ha chiuso in calo dello 0,28%. Positive invece Francoforte (+0,23%) e Parigi (+0,16%). Milano invece, a lungo in terreno positivo, ha terminato la seduta invariata. Tra i maggiori titoli di Piazza Affari in evidenza Unipol +2,38%, mentre fanalino di coda Mediaset (-4,98%) ai minimi del 2017 in relazione alla vicenda Vivendi e dopo il giudizio negativo di una banca d’affari.
Sul mercato delle materie prime, dopo il dato delle scorte Usa, il petrolio del Mare del Nord ha superato quota 55 dollari al barile tornando ai valori dello scorso aprile.
Poco mosso lo spread con i bund tedeschi, mentre, nonostante il buon andamento dell’asta odierna di titoli di Stato, il rendimento del Btp decennale è salito al 2,11%.
Infine sul valutario dollaro in rialzo su tutte le principali monete. E così il cambio con l’euro è scivolato sotto la soglia di 1,19.
 

Aggiornamento ore 18.00
Condividi