Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Milano-resta-debole-Giu-la-fiducia-delle-imprese-in-Germania-0a9edc5d-20c4-4c99-be69-0ec05844d13f.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Milano resta debole. Giù la fiducia delle imprese in Germania

Condividi
di Fabrizio Patti Milano resta debole e cede poco più di mezzo punto percentuale. Negative anche Parigi, -0,12%, e Londra, -0,30%. In controtendenza Francoforte, che guadagna lo 0,60%. Proprio i dati di aprile dell’indice Ifo sulla fiducia delle imprese, sotto le attese e in calo rispetto a marzo avevano innescato un’accentuazione delle perdite dei listini europei, poco dopo le 10.
 
A Piazza Affari bene i titoli tecnologici e quelli legati alle costruzioni, scendono invece le telecomunicazioni, i titoli dell'automotive, le banche e gli energetici.
 
Il migliore del listino principale è St Microelectronics, +2,25%. La trimestrale diffusa vede in calo fatturato e utili ma in linea con le aspettative degli analisti.
 
In negativo invece ancora la Juventus, - 2,86%. Seguita da Diasorin, settore biotecnologie, e da due banche: Ubi e intesa Sanpaolo.
 
Il petrolio è nel frattempo sceso rispetto ai massimi di ieri, dopo il dato sopra le attese delle scorte petrolifere negli Stati Uniti. Il Brent ora vale 74,4 dollari.
 
Spread in leggera salita a 266 punti base, il Btp decennale rende il 2,67%. Oggi due aste di titoli di Stato: assegnati 3,5 miliardi di Ctz con rendimento in salita allo 0,69% e 900 milioni di Btp a 15 anni con rendimento in discesa all'1,93%.
Condividi