Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Miss-Italia-Per-la-prima-volta-la-sfida-parte-sul-web-565e7282-64d4-4bbd-874d-38c7f04b05d8.html | rainews/live/ | true
TENDENZE

Il voto del pubblico di internet fino al primo gennaio

Miss Italia. Per la prima volta la sfida parte sul web. A colpi di 'like'

La prima reginetta dell'anno viene eletta, tra cinque candidate, sommando i like sulla pagina Facebook del concorso. La vincitrice accede direttamente alle prefinali nazionali a Jesolo

Condividi
Il concorso di Miss Italia, per la prima volta nella sua storia, parte sul web: la prima Miss dell'anno che sta per arrivare sarà infatti eletta dagli internauti a colpi di 'like'. Da oggi fino alle ore 15 dell'1 gennaio prossimo, cinque ragazze si sottopongono al voto del pubblico sul portale www.missitalia.it. La vincitrice avrà il titolo di "Miss 365 - Prima Miss dell'anno 2105" e sarà ammessa direttamente alle Prefinali nazionali di Jesolo.

Il voto su Facebook
Sul portale www.missitalia.it sono in evidenza un video di autopresentazione delle cinque miss, le loro foto e le loro brevi schede biografiche. Le ragazze vengono votate attraverso il bottone 'like' della piattaforma facebook. Un'ora dopo il termine per le votazioni, le ore 15 di giovedì 1 gennaio, sarà comunicato il risultato.

Cinque candidate
Le cinque finaliste sono state scelte, al termine dal casting svoltosi a Roma e al quale hanno partecipato candidate di varie regioni, da una giuria compostada David Mariani, rappresentante di Magnolia, dal conduttore Pippo Pelo di Radio Kiss Kiss, l'emittente radiofonica di Miss Italia, dalle blogger Valentina Marzullo e Erika Barbato e dallo youtuber Alessio Giannone, alias Pinuccio.

Storia del titolo
Il titolo 'Prima Miss dell'Anno' venne istituito nel 1990. Le vincitrici fanno parte della storia di Miss Italia: alcune sono diventate famose, come Miriam Leone nel 2008, eletta Miss Italia nello stesso anno, e Mara Carfagna nel 1997 che alle finali arrivò invece sesta, consolandosi con il titolo di 'Miss Cinema'. 

Le vincitrici delle passate edizioni
Negli ultimi anni, in qualche caso, è stata scelta una miss in base a motivazioni con contenuti a sfondo sociale o di altro genere: nel 2002 è stata premiata, per esempio, Mina Piccinini, una ragazza lombarda impegnata nella cura dei malati terminali; l'anno dopo è stato il turno della scrittrice Alissa Fina; nel 2004 una studentessa fiorentina di Belle Arti, Beatrice Maestrini.

Tra le prime Miss dell'anno anche Ambra Orfei
Più indietro nel tempo, nel 1991 ad esempio, spiccano i nomi di Guendalina Fidenco, figlia del cantante, poi di Ambra Orfei, di Rachele Mussolini, figlia di Romano, edi Estelle Cheever, figlia di Eddie, pilota di Formula 1. Più recenti le vittorie di Rossella Cervone, del quartiere di Scampia, a Napoli, della siciliana Fabiola Milletari, di Carlotta Graverini, toscana, diventata attrice, e un anno fa, di Stefania Toma, volontaria della Croce Blu di Modena.
Condividi