Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Missili-dallo-Yemen-un-morto-e-2-feriti-a-Riad-Arabia-Saudita-accusa-Iran-58c7fa36-ffcd-4fec-bdb5-e7c8bdb8daa6.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Tensione nella Penisola Arabica

Missili dallo Yemen, un morto e 2 feriti a Riad. L'Arabia Saudita accusa l'Iran

In precedenza, l'esercito dell'arabia saudita aveva annunciato di avere intercettato sette missili balistici lanciati sempre dallo Yemen. La vittima ed i feriti dell'attacco sarebbero stati colpiti dai frammenti di uno dei missili intercettati

Condividi
Nuova escalation del conflitto nella penisola arabica, dove si riaccende anche militarmente il confronto tra Arabia Saudita e Iran, le due potenze regionali in perenne lotta per l'egemonia.  Una persona è morta e altre due sono rimaste ferite a Riad la notte scorsa in seguito a un attacco con un missile balistico lanciato da ribelli sciiti nello Yemen.  In precedenza, l'esercito dell'arabia saudita aveva annunciato di avere intercettato sette missili balistici lanciati sempre dallo Yemen. La vittima ed i feriti dell'attacco sarebbero stati colpiti dai frammenti di uno dei missili intercettati

 Lo rende noto Turki Al Maliki, il portavoce delle forze della coalizione militare araba che dal 26 marzo del 2015 interviene in Yemen contro i miliziani sciiti houthi, citato dall'agenzia di stampa Spa. Secondo Al Maliki, i missili che sono stati sparati verso quattro zone sono stati intercettati e distrutti.

Riad accusa Teheran
"Questa azione aggressiva e ostile da parte degli Huthi, sostenuti dall'Iran, dimostra che il regime iraniano continua a sostenere militarmente questo gruppo armato" dice ancora Turki al-Malki.  Decine di migliaia di sostenitori dei ribelli huthi hanno manifestato nella capitale dello Yemen per celebrare i tre anni dall'inizio della guerra civile. Una coalizione militare a guida saudita è entrata in Yemen nel marzo 2015 con l'obiettivo di ripristinare il governo "legittimo" dopo che gli Huthi e i loro alleati avevano conquistato la capitale Sanaa. Da allora circa 10mila yemeniti sono stati uccisi e 53mila sono rimasti feriti, in quella che le Nazioni Unite hanno definito la peggiore crisi umanitaria al mondo.  
Condividi