Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Missione-Beyond-lancio-riuscito-per-Luca-Parmitano-6d63672e-a927-41d5-a3e1-487792893846.html | rainews/live/ | true
SCIENZA

In orbita nel giorno dello sbarco sulla Luna

Missione Beyond: Soyuz si è agganciata all'ISS

La Soyuz ha raggiunto nella notte la Stazione Spaziale Internazionale. Tra gli astronauti anche l'italiano Luca Parmitano che trascorrerà circa 200 giorni a bordo dell'ISS
 

Condividi
di Andrea Bettini STAZIONE SPAZIALE INTERNAZIONALE – La Soyuz MS-13 partita ieri sera dalla base di Baikonur in Kazhakistan (erano le 18.28 in Italia) è arrivata alla Stazione Spaziale Internazionale questa notte poco prima dell'una. Dopo due ore Luca Parmitano, lo statunitense Andrew Morgan e il russo Alexandr Skvortsov, hanno incontrato gli altri  astronauti che già stazionano a bordo della Stazione spaziale internazionale.

Docking avvenuto con successo
Alle 03:04, e' avvenuta l'apertura del portellone e prima Skvortsov, poi Morgan e infine Parmitano sono stati accolti a bordo, con calore, dai colleghi Christina Koch e Nick Hague della Nasa e Alexy Ochivin di Roscosmos, al momento comandante della Iss. Tutti insieme, ora, formano l'equipaggio a sei della Expedition 60.

Pochi minuti dopo l'ingresso i 'nuovi arrivati' hanno fatto la prima chiamata alle famiglie, tutte riunite al cinema Agat Hall, insieme ad alcuni amici e a una delegazione Esa di alto livello, che hanno seguito l'apertura del portello dalla diretta trasmessa dal Centro di controllo di Mosca.

Parmitano: "Essere qui è fantastico"
Parmitano, visibilmente felice, ha salutato la moglie Kathryn e le figlie Sara e Maia, sorridenti nonostante la stanchezza.  "Grazie infinite alle persone che in Italia mi sostengono" ha poi aggiunto l'astronauta catanese prima di finire la chiamata, "essere qui e' fantastico". 



Seconda esperienza nello spazio
Per l'astronauta catanese, colonnello dell'Aeronautica Militare, è la seconda esperienza in orbita. Nell'ambito della missione Beyond dell'ESA trascorrerà circa 200 giorni sulla ISS. Da ottobre, quando l'attuale comandante Alexei Ovchinin tornerà sulla Terra, sarà anche alla guida del laboratorio orbitante, primo italiano e terzo europeo a ricoprire questo ruolo.

Decine di esperimenti
Nei prossimi sei mesi Luca Parmitano sarà coinvolto in oltre 50 esperimenti, sei dei quali dell'Agenzia Spaziale Italiana. Progetti di ricerca che riguardano moltissimi temi, dagli effetti della microgravità sul corpo umano al modo in cui si potrebbero controllare dei robot durante future missioni sulla Luna.



Andare oltre
Anche se la Stazione Spaziale Internazionale si trova nell'orbita bassa terrestre, la Luna è nei pensieri di tutti i protagonisti. Non solo perché il lancio è avvenuto il 20 luglio, nel cinquantenario dello sbarco sul nostro satellite, ma anche perché il lavoro sulla Stazione Spaziale Internazionale intende aprire la strada a viaggi in luoghi molto più lontani. Il nome della missione Beyond, “oltre” in inglese, simboleggia proprio questo.

Condividi