Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Miur-Bussetti-nuovo-piano-per-assumere-1000-ricercatori-c3ea49f9-0500-483e-ab6f-2ada02f7ce3b.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

Audizione in commissione Bilancio

Miur, Bussetti: nuovo piano per assumere 1000 ricercatori

Il ministro dell'Istruzione ha annunciato anche l'adeguamento degli stipendi e nuovi fondi per i medici specilizzandi: "Altre 900 borse che potranno essere istituite dal 2019"

Condividi
Un nuovo piano straordinario per assumere 1.000 ricercatori universitari "che li porterà, dopo tre anni e previa valutazione e conseguimento dell'abilitazione scientifica nazionale, a essere chiamati nei ruoli dei professori associati". Lo ha annunciato in Commissione Bilancio alla Camera il titolare del Miur Marco Bussetti. "Ciò è stato possibile anche grazie all'opera di razionalizzazione della spesa", ha spiegato. "Ho deciso di ascoltare il mondo accademico, dalle Università agli studenti, che, oramai da anni, chiedeva con forza la soppressione della chiamata diretta, senza concorso, di professori universitari. Il disegno di legge di bilancio, infatti, contiene un'altra norma, che fa venir meno la chiamata diretta, ed utilizza le risorse finanziarie che vengono così liberate, oltre ad altre stanziate appositamente, per assumere i1.000 ricercatori in più".

Stanziati 1,7 miliardi per adeguamento stipendi
Nella manovra, vengono stanziati oltre "1,7 miliardi all'anno, per consentire da subito una ripresa della contrattazione e un nuovo adeguamento degli stipendi, che la relazione tecnica stima in un aumento superiore all' 1,9%". ha detto il ministro. "E' in corso un dialogo costruttivo con le organizzazioni sindacali - ha spiegato -  affinché il prossimo contratto giunga presto e dia un'adeguata risposta alle attese della categoria e all'esigenza di funzionalita' delle scuole". Inoltre, ha ricordato, "grazie al fondo istituito con l'articolo 34, e' stato mantenuto l'impegno che avevo preso, quello di confermare a regime il cosiddetto elemento perequativo, per evitare la riduzione degli stipendi dei pubblici dipendenti che altrimenti si sarebbe verificata da gennaio 2019. A beneficiare di questa misura saranno, soprattutto, il personale docente e ATA della Scuola, ed è per questo che il Ministero ha contribuito a finanziarla, anche attraverso la revisione dei percorsi di alternanza scuola-lavoro". 

Manovra: 100 milioni in più per medici specializzandi
Sulla necessità di nuovi medici il ministro ha spiegato che "in risposta al bisogno del Paese di un maggior numero di medici, all'articolo 41 abbiamo stanziato 100 milioni in più, a regime, per finanziare nuovi contratti di formazione per gli specializzandi medici. Si tratta - ha aggiunto Bussetti - di altre 900 borse che potranno essere istituite dal 2019".

Istituita centrale per fondi edilizia
Il ministro ha poi annunciato l'istituzione della Centrale per la progettazione delle opere pubbliche che potrà costituire un fattore d'agevolazione per il tempestivo ed efficace utilizzo dei fondi disponibili per l'edilizia scolastica. "Quei Comuni, in particolare i più piccoli, che abbiano difficoltà a reperire al proprio interno le professionalità occorrenti per la progettazione degli interventi, per la gestione delle procedure di appalto, oppure per le valutazioni tecniche, potranno chiedere alla Centrale di svolgere, per conto loro, queste attività", ha spiegato.
Condividi