MOTORI

Malaysia

Motogp, Andrea Dovizioso trionfa in Malaysia e riapre il mondiale

 La gara resta così aperta, in attesa di Valencia, dove si disputerà  l'ultima gara. Per l'italiano della Ducati si tratta della sesta vittoria stagionale

Condividi
 Andrea Dovizioso vince il Gp della Malesia, davanti a Lorenzo e Zarco. Quarto posto per Marc Marquez, dopo i tentativi, andati in fumo, di guadagnare la terza posizione del podio di Sepang. La gara resta così aperta, in attesa di Valencia, dove si disputerà  l'ultima gara. Per l'italiano della Ducati si tratta della sesta vittoria stagionale, come Marquez. Con il trionfo di oggi, Dovizioso si piazza a -21 da Marquez, attualmente a 282.  

L'ordine di arrivo
1. ANDREA DOVIZIOSO (ITA/DUCATI) IN 44'51.497
2. JORGE LORENZO (SPA/DUCATI)          +0.743
3. JOHANN ZARCO (FRA/YAMAHA)           +9.738
4. MARC MARQUEZ (SPA/HONDA)           +17.763
5. DANI PEDROSA (SPA/HONDA)           +29.144
6.  DANILO PETRUCCI (ITA/DUCATI)       +30.380
7.  VALENTINO ROSSI (ITA/YAMAHA)       +30.769 

La classifica del mondiale
1. MARC MARQUEZ (SPA/HONDA)         282 PUNTI
2. ANDREA DOVIZIOSO (ITA/DUCATI)    261
3.  MAVERICK VINALES (SPA/YAMAHA)    226
4.  VALENTINO ROSSI (ITA/YAMAHA)     197
5.  DANI PEDROSA (SPA/HONDA)           185

Morbidelli campione del mondo di Moto2
 Franco Morbidelli e' il nuovo campione del mondo della Moto2. Torna in Italia un titolo a nove anni da quello di Marco Simoncelli e a 8 da quello di Valentino Rossi nella Motogp. Nato Roma, Morbidelli ha sempre vissuto a Tavullia e raggiunge il suo piu' grande successo sportivo conquistando il titolo Superstock. Dopo l'apparizione del 2013 a Misano come wild card e negli ultimi due eventi della stagione vestendo i colori team Gresini, disputa la sua prima annata completa in Moto2 al fianco dello spagnolo Julian Simón nel team Italtrans Racing, e' il 2014. I numerosi piazzamenti tra i primi dieci gli valgono la conferma l'anno successivo che inizia con ben quattro top five nelle prime sei gare stagionali e il primo podio in carriera a Indianapolis. E' qui che Morbidelli inizia a mettere in mostra il suo grande potenziale. Un brutto infortunio in allenamento sullo sterrato lo costringe pero' a saltare l'ultima parte del campionato. Recupera e torna per il finale ma e' lontano dalla forma fisica ottimale e conclude con 90 punti e un solo podio. 
Condividi