ECONOMIA

Mps, indagati Profumo e Viola

Dopo l'esposto di un socio, l'accusa è di falso in bilancio e manipolazione del mercato

Condividi
La procura di Siena ha aperto un fascicolo e ha indagato, per falso in bilancio e manipolazione di mercato, l'ex presidente di Banca Mps, Alessandro Profumo e l'ad Fabrizio Viola. Il fascicolo, però, è già stato inviato alla procura di Milano per 'competenza'.

La notizia viene confermata da ambienti vicini alla banca dove si sottolinea si tratta "di un atto dovuto". Il riferimento è all'esposto che uno dei soci avrebbe presentato alla procura senese dopo l'ultima assemblea dello scorso aprile.
Condividi